Apr 22 2019

la legge del più forte-milleduecentodiciannove 22 04 2019

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLEDUECENTODICIANNOVE E la politica non dice niente; anche ascoltando un Davigo Piercamillo pontificare nei talk show che lui non fa ferie, le usa per scrivere sentenze; anche preparandosi a cancellare la prescrizione, perché i giudici non hanno il tempo di fare tutti i processi: il cittadino attenda pure vent’anni per veder conclusa la sua tragedia, perché i giudici conquistino le prime pagine anche con la giustizia sportiva! dal Dubbio. —Si riaprono le porte della giustizia sportiva per i magistrati. Le toghe potranno tornare a breve a ricoprire incarichi presso i vari organismi della giustizia dello sport. Lo ha deciso questa settimana il Consiglio superiore della magistratura, mandando in archivio la propria delibera del 15 giugno 2006 con cui veniva disposta l’immediata cessazione di tutti gli incarichi sportivi conferiti ai magistrati dal Coni e dalle varie Federazioni affiliate. L’onda lunga di Calciopoli, lo scandalo che colpì il calcio italiano proprio in quell’anno, è stata dunque smaltita. Luciano Moggi non c’è più e tutto può quindi ricominciare come prima. Nelle motivazioni con cui il Csm aveva all’epoca fatto rientrare in servizio, dalla sera alla mattina, i magistrati prestati agli organi della giustizia sportiva si poteva infatti leggere che a “seguito delle gravi vicende emerse nel settore del gioco del calcio, si è accentuata l’urgenza di adottare una disciplina che eviti il pericolo di appannamento dell’immagine dei valori di indipendenza ed imparzialità, con rifermento sia ai singoli magistrati beneficiari di incarichi sportivi, sia all’ordine giudiziario nel suo complesso”. Era pertanto “inopportuna”, proseguiva il Csm, la presenza dei magistrati negli organi di giustizia sportiva, tenuto conto della particolare “sensibilità istituzionale”. Oltre al rischio di compromettere il prestigio ed il decoro della magistratura, il Csm faceva poi presente che “le Federazioni sportive, pur esercitando attività di diritto privato ed attività autoritative di diritto pubblico, hanno natura di diritto privato e sono soggette alla disciplina del codice civile”. Da ciò conseguiva che “gli incarichi conferiti da privati, anche quando siano previste forme di finanziamento o partecipazione pubblica, non sono autorizzabili”. L’immediato rientro dei magistrati non creò comunque grandi problemi alla giustizia sportiva. A dirlo era stato sempre il Csm. “Presso gli organi della giustizia sportiva – scrissero a Palazzo dei Marescialli operano già tanti giudici sportivi che non sono magistrati ordinari e che potranno sostituire quest’ultimi in tempi brevissimi, in considerazione della procedura di nomina estremamente agile previste dai vari statuti di tale giustizia”. Spetterà ora al Csm, messe definitivamente da parte le preoccupazioni di dieci anni fa, indicare al Coni o alle varie Federazioni una rosa di magistrati “sportivi” idonei a ricoprire tali incarichi.

Cremona 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

Apr 22 2019

gli uccelli cinguettano 22 04 2019

Published by under costume,cronaca nazionale

GLI UCCELLI CINGUETTANO

per assicurarsi Luca Morisi e il 37% della Lega, la volta che Salvini lo licenzia!

—Intanto su Twitter è ancora coro di proteste e l’hashtag #licenzialucamorisi è tra i più cinguettati. Molti chiedono al vicepremier che Luca Morisi, consigliere strategico per la comunicazione, venga licenziato. Dalla Stampa.

Cremona 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

un caro amico 22 04 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

UN CARO AMICO

Da www.cremonaoggi.it; chi ne ha solo intuito l’animo di combattere un nemico che sapeva invincibile, non lo dimenticherà mai. —Oggi a Cingia de Botti è nata l’associazione per ricordare Osvaldo Marcotti, ingegnere 40enne affetto da atrofia muscolare, scomparso pochi mesi fa.

Cremona 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

Apr 22 2019

qui cremona-duecentosessanta 22 04 2019

QUI CREMONA – duecentosessanta

Certo che leggere i social mi insegna un sacco di roba, per esempio che il cittadino elettore è spesso convinto d’esser padrone del politico che non capisce un tubo, lui cittadino elettore invece in due frasi malmesse organizza, quando è modesto, l’intera Cremona; al cittadino elettore non basta ridere del www.gianlucagalimberti.it: —Questi giorni a #cremona: fila al Duomo e al Torrazzo, gruppi a Cremona Infopoint, materiale preparato per turisti da tutto il mondo, bene tutti i musei della città in particolare il Museo del Violino, i ristoranti e i bar pieni! Bellissima Cremona! Cremona Musei

Fresca di un’ora, sottolinea il sindaco; una più vecchia, del 17 aprile:

—Distribuite le borraccine per le deiezioni canine—

La solita vecchietta sarà andata a chiedere che s’intende per “deiezioni”, e allora:

—Continua la distribuzione, in sinergia con Linea Gestioni, delle borraccine per la diluizione dell’urina dei cani—

Urina è più comprensibile, ma ecco la domanda spontanea: il mio cagnolino la deve fare nella borraccina? È proprio vero, le domande non finiscono mai….

Carlo Malvezzi l’ha presa più sul serio, la sfida; i turisti li conta, e nota che Mantova ne ha il doppio di Cremona, e non perché i cani piscino in casa invece che in strada, senza borraccina; dall’Inviato Quotidiano dei fratelli Salini:

—vogliamo che i nostri imprenditori con i loro prodotti eccellenti siano ambasciatori della città, promuovendone un’immagine positiva nei contesti nazionali e internazionali—

Per carità, anche Galimberti dice di voler promuovere tutti, forse anche me, però nei fatti regala le borraccine per la piscia dei cani!

Cremona 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

Apr 22 2019

golosi in gara 22 04 2019

GOLOSI IN GARA Stefano Mauri, che scrive su Sussurrandom, blog cremasco che sfoglio ogni giorno; Dino Barbieri, che col padre Mario ha un’ottima scelta di cibi e vini a Ca’ Barbieri di Levata di Grontardo. —Questa mattina con alcuni alunni della scuola professionale Crforma di Cremona ho fatto una lezione all’aperto, vedendo dal vivo una azienda vitivinicola, le varie fasi della vinificazione, le tecniche di analisi sensoriale per la degustazione del vino e l’abbinamento con il cibo. Così postò, sulla sua pagina Facebook, nei giorni scorsi Dino Barbieri, commerciante enogastronomico, ristoratore e Maestro Assaggiatore di Formaggi. Chapeau!

Francoforte 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

obiettivo quasi raggiunto 22 04 2019

OBIETTIVO QUASI RAGGIUNTO Da www.cremonaoggi.it; quando si scrive di Palazzo Fodri sarebbe esatto e bello ricordare che l’acquisto fu concluso da Umberto Lonardi, presidente del tempo; il seguito, che fu perseguitato da 130 centotrenta articoli della Provincia perché l’aveva tolto dalle grinfie degli amici degli amici, lo scrivo solo io.

—Fondazione città di Cremona: realizzati tutti gli obiettivi di mandato.

Altro obiettivo importante raggiunto nel quinquennio è stato il pieno utilizzo di palazzo Fodri che è tornato al pieno utilizzo con l’affitto di tutti gli spazi: gli ultimi ingressi sono stati i corsi di Cr.Forma, quelli dell’ Università di Pavia con la laurea specialistica in restauro beni musicali antichi; gli uffici della società di informatica Net4Market-CsaMed, e dal 2019 i nuovi uffici del Centro per l’Impiego della Provincia di Cremona che lasceranno via Massarotti.

Francoforte 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

premio al caso iori 22 04 2019

Published by under costume,cronaca nazionale,Giudici

PREMIO AL CASO IORI e al mio blog, unico a scriverne da anni, se ci fosse l’abitudine di mirare alla sostanza invece che alla moda; da l’Opinione delle Libertà. —La Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane ha deciso di istituire il premio “giornalismo e informazione giudiziaria” intitolato a Massimo Bordin, giornalista che nella sua lunga e brillante carriera professionale ha saputo dare concreta ed esemplare manifestazione di come il giornalista possa e debba offrire ai cittadini una informazione completa, corretta e documentata sulle vicende giudiziarie di rilievo pubblico, senza mai venir meno al rispetto della dignità delle persone coinvolte ed al principio costituzionale di presunzione di non colpevolezza. Il premio sarà assegnato ogni anno al giornalista o alla testata giornalistica che si sarà maggiormente distinta per correttezza e completezza della informazione fornita su casi e vicende giudiziarie, con particolare riguardo appunto al concreto rispetto della dignità delle persone coinvolte e del principio costituzionale di presunzione di non colpevolezza. Quest’anno il premio sarà consegnato all’Open Day di Rimini del 7 e 8 giugno 2019. Nei prossimi giorni sarà composta la giuria per scegliere il vincitore.

Francoforte 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

repubblica risponde al mitra di salvini 22 04 2019

Published by under Striscia Repubblica

REPUBBLICA RISPONDE AL MITRA DI SALVINI

Perché tutti cantano “Bella ciao”

“Una canzone diversa. Non triste, melanconica e quasi romantica” di MAURIZIO MAGGIANI

Francoforte 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

il corriere insegna a vincere 22 04 2019

Published by under barzellette,sport

IL CORRIERE INSEGNA A VINCERE A tutti; basta mettersi in fila e aspettare il proprio turno……

Ecco cosa deve fare la Juventus per vincere la Champions League

di Paolo Tomaselli
Serve una preparazione atletica più mirata alle esigenze di coppa. Poi un turnover diverso. E forse anche scegliere tra scudetto e coppa

E cosa devono fare Inter, Napoli, Milan e Roma per togliere lo scudetto alla Juve

di Luca Valdiserri
Aumentare il fatturato conta, ma ancora di più avere delle idee. Innanzitutto vivaio e capacità di scelta dei giocatori. Ma anche tenuta atletica

Francoforte 22 04 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Apr 22 2019

oggi a iori, domani a te 22 04 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

« Prev - Next »