Archive for the 'spettacoli' Category

nov 27 2018

teatro di ragazzola paradiso 27 11 2018

Published by under spettacoli

TEATRO DI RAGAZZOLA
Paradiso
con Amer Ben Henia, Joice Dogbe, Josephine Ogechi Eiddhom, Enrico Castellani, Daniele Balocchi
collaborazione artistica Stefano Masotti
musiche eseguite in scena da Marco Sciammarella, Claudio Damiano, Carlo Pensa (Allegro Moderato)
produzione Babilonia Teatri e La Piccionaia
Un giorno ci siamo svegliati e ci siamo accorti che a fianco alle nostre vite ne correvano delle altre. Correvano su binari paralleli, a pochi metri da noi, ma era evidente che i nostri binari e i loro non si sarebbero mai incontrati. Abbiamo tirato il freno a mano, inscenato un posto di blocco, piegato le rotaie con le mani, con le pietre e con la testa e alla fine ci siamo scontrati. Paradiso fotografa questo scontro. Paradiso dà voce a tre ragazzi minorenni, in scena sono semplicemente Togo, Nigeria e Tunisia, che vivono ospiti di una comunità per minori in affido ai servizi sociali. Paradiso racconta come le loro vite incarnino per noi l’idea di un Paradiso negato. Se Paradiso è sinonimo di purezza, l’infanzia dovrebbe essere il Paradiso di ognuno, il momento in cui poter vivere la propria purezza, prima di sporcarsi e corrompersi.
Si esce da Paradiso di Babilonia Teatri e ci si chiede perché mai il teatro non possa essere prescritto come dovere di legge, come mecca del pensiero, come necessario confronto/incontro per cambiare e per conoscere, oltre che allenare la nostra coscienza, intorpidita dall’individualismo e dal narcisismo. L’augurio irrealizzabile è suggerito dall’ultimo lavoro di Babilonia Teatri, un lavoro che esplode di vita, che nella finzione del teatro urla, pretende, chiama in causa la verità della realtà, la vita reale che è sublimata, narrata e poeticamente offerta agli sguardi degli spettatori. Paradiso è l’interrogarsi sul Paradiso perduto dell’infanzia, sulle vite gettate via che ci sfiorano quotidianamente e che hanno i volti dei migranti, degli stranieri, del mondo affamato e violentato che bussa alle nostre porte e che noi escludiamo, rifiutiamo, fingiamo di non vedere perché accecati dal nostro benessere che si sta spegnando come una fiammella. La scena sgombra e la presenza dei tre adolescenti con i loro volti, la loro poesia, la danza come liberazione, il cantare come voce dell’anima che aspira al Paradiso sono quanto basta, sono la scrittura di Babilonia Teatri, sono lo sguardo su un oltremondo che non vediamo, in cui l’accesso possibile è dato solo dalla fede nell’uomo e nell’umanesimo. (Nicola Arrigoni, sipario.it)
sabato 1 DICEMBRE ore 21.15
ingresso 15 euro
prenotazioni e informazioni 339.5612798
www.teatrodiragazzola.it

No responses yet

nov 18 2018

la festa del torrone 2018, 18 11 2018

LA FESTA DEL TORRONE 2018,
dove cadono i miti: non è vero che per le “adunate oceaniche” servano i dittatori, Stefano Pellicciardi le fa meglio e più spontanee; non è vero che per la disciplina agli italiani serva il militare, lo dimostra la fila di 50 metri, ordinata e paziente, per la torta offerta dai Rivoltini.

Cremona 18 11 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 06 2018

stabat mater 06 11 2018

Published by under spettacoli

TEATRO DI RAGAZZOLA
STABAT MATER
orazione per voce sola
di Antonio Tarantino
regia di Giuseppe Marini
con Maria Paiato
scena di Alessandro Chiti
costumi di Helga Williams
musiche originali di Paolo Celetta
disegno luci di Javier Delle Monache
produzione Società per Attori
Una straordinaria Maria Paiato veste i panni di una sboccata prostituta, madre dolorosa, in una periferia degradata di una metropoli del Nord negli anni di piombo. Questo nuovo allestimento di Stabat Mater vede Maria Paiato in scena sola su una panca circolare che si fa gabbia e pedana. L’attrice con trucco pesante e abiti sgargianti e attillati è una madre sottoproletaria, ex ragazza ed ex prostituta, poveraccia venuta al Nord dal Meridione per arenarsi nella periferia più misera di una Torino industriale dove, accanto agli operai metalmeccanici, vivacchia un sottobosco di reietti, delinquenti, disperati, perduti. La troviamo piena di rabbia a inveire contro un Giovanni che tarda, uomo sposato e beone che l’aveva messa incinta e da cui ha avuto un figlio di miracolosa intelligenza, finito in carcere per terrorismo e che lei non riesce a vedere. Un figlio che ha cresciuto lottando contro una burocrazia fatta di maestre bigotte, assistenti sociali, poliziotti e giudici irraggiungibili. La lingua di Tarantino, autore classe 1938 anomalo e schivo con un passato di pittore, è carnale, espressionista, dolente, accostabile a Testori per la sensibilità alle immagini dialettali e lo spudorato coraggio ad affondare nel sangue e nel turpiloquio, accostati senza timore a metafore che guardano al sacro. Ma è anche percorsa da lampi di un’ironia popolaresca, tra strafalcioni, doppi sensi e riferimenti buffi a oggetti pop, che sovente porta al sorriso. Un pastiche fieramente lontano dal politically correct, a tratti brutale, che non teme espressioni razziste e omofobe, né indulge a false idealizzazioni del “popolo”. Maria Paiato, come sempre bravissima, lo domina con pienezza di mezzi in un’interpretazione che vira dall’ira alla disperazione, dalla sbruffoneria all’umiliazione. Sul degrado, sull’ignobile miseria, regna resiste e vince la figura della Madre. Per quanto possa essere sofferente, posta ai piedi di una Croce, oppure immersa in una periferia popolare, resta sopra qualunque perdita, anche della propria dignità. E’ una madre.

sabato 10 NOVEMBRE ore 21.15
ingresso 20 euro
biglietti in prevendita presso Parma Point, strada Garibaldi 18 Parma, edicola di Ragazzola e ortofrutta di Roccabianca
prenotazioni e informazioni 339.5612798
www.teatrodiragazzola.it

No responses yet

nov 02 2018

emilio zanoni poeta 02 11 2018

Published by under cronaca cremonese,spettacoli

Società Dante Alighieri
il mondo in italiano
Comitato di Cremona

I nostri Argomenti, in questi anni di storia, spesso hanno interessato la “memoria” di “protagonisti” delle nostra Cremona, che hanno lasciato un segno nella coscienza epocale ( in sintonia con la Mostra del pittore Graziano Bertoldi, con quel suo titolo emblematico “Il tempo segnato dai volti”, per ricuperare il nostro ieri e proiettarci verso il futuro…), amando questa nostra terra con tanto entusiasmo….
Su questa linea interpretativa, il

DOTT. AGOSTINO MELEGA
proporrà per tutti noi il seguente tema

“ EMILIO ZANONI…POETA”

Sindaco colto e profondamente legato alla Città, di cui seppe interpretare e cogliere i segni di un particolare tempo storico.

L’Animatore di questo Incontro culturale allega all’ Invito una sua presentazione, perchè i Presenti siano già preparati a cogliere la dimensione precisa di una “realtà umana e culturale” che ci appartiene, e sarà un’esperienza positiva…

La data della Relazione è
MERCOLEDÌ 7 NOVEMBRE
alle ore 16.30
e si terrà presso la Sala Conferenze del Filo ( in Piazza dei Filodrammatici, 2 ).

Arrivederci, con viva cordialità.

Angelo Rescaglio
( Presidente )

No responses yet

ott 30 2018

tutta casa, letto e chiesa 30 10 2018

Published by under spettacoli

TUTTA CASA, LETTO E CHIESA
Una serie di monologhi satirici sulla condizione femminile, scritti da Dario Fo e Franca Rame, e portati in scena da un volto molto popolare del cinema italiano, Valentina Lodovini. Si ride molto ma non manca lo spazio per profonde e amare riflessioni. Questa pièce fu portata in teatro per la prima volta nel 1977 da Franca Rame, sull’onda delle lotte del movimento femminista dell’epoca ma rivela a distanza di tempo una forte attualità. Protagonista assoluto di questo spettacolo sulla donna è in realtà l’uomo con la sua presenza ingombrante e oppressiva. Valentina Lodovini gli si contrappone vestendo in modo stupefacente i panni di quattro donne diverse fra di loro ma con le quali le spettatrici in sala si possono identificare. Si presenta in scena inizialmente nei panni di una donna segregata in casa dal marito geloso, egoista e, all’occorrenza, violento, poi in quelli di un’altra donna schiacciata dallo stereotipo che la vorrebbe realizzata solo se madre, con tentativo di aborto messo da parte a causa dei ricatti morali subiti dai medici, in seguito nelle vesti di moglie operaia, a cui spetta il compito di lavorare, prendersi cura della casa, del bambino e di un marito che neppure considera l’idea di concedergli una mano e, infine, tramite una chiusura piuttosto onirica dove appare come fosse una nuova Alice, piombata in un paese delle meraviglie tutto particolare in cui combatte, o almeno ci prova, per non andare incontro a un destino che la vorrebbe purificata, accessoriata e schiava dell’apparenza e della condanna secondo la quale una donna ha il dovere o l’obbligo di essere perfetta. Il testo di Franca Rame e Dario Fo si rivela fresco e divertentissimo quando gioca coi cliché, tira frecciate e sbandiera nevrosi e paradossi legati all’uomo, meno padrone della situazione di quanto vorrebbe essere o passare in superficie.
sabato 3 NOVEMBRE ore 21.15
ingresso 18 euro
biglietti in prevendita presso Parma Point, strada Garibaldi 18 Parma, edicola di Ragazzola e ortofrutta di Roccabianca
prenotazioni e informazioni 339.5612798
www.teatrodiragazzola.it
Novità della stagione teatrale 2018/19 le serate musicali del dopoteatro organizzate dall’Arci di Roccabianca al Circolo Faraboli, in strada Padana, 2. Sabato 3 novembre primo appuntamento con “Ultimo Atto” e il live dei RAB4 Magic Quartet, a partire dalle ore 22.30. Uno spettacolo post-spettacolo con musica, atmosfera accogliente e divertimento.

No responses yet

ott 28 2018

anlai 28 10 2018

Published by under cronaca cremonese,spettacoli

A.N.L.A.I ASSOCIAZIONE NAZIONALE LIUTERIA ARTISTICA ITALIANA Presentato oggi a Roma presso “La Musica” il libro di Cesare Gualazzini ” Il procedimento costruttivo della chitarra classica ” edito da Romana Edizioni con grande successo di pubblico e di critica.
Si tratta di un manuale pratico di riferimento per l’avvio alla costruzione dello strumento con un approccio scientifico
“Prima dichiaro dove voglio arrivare poi verifico ” con queste parole ha iniziato la sua presentazione il liutaio avvocato che come detto ha ottenuto una grande meritata affermazione——– Avvocato di eccelso valore, si fosse trasferito in una grande città sarebbe tra i più famosi d’Italia, Cesare Gualazzini ha inventato diversi modelli di chitarra classica che i Maestri si contendono: il suo animo d’artista non gli permette di venderli, si limita a prestarli, da amico, il tempo che servono. Flaminio Cozzaglio.

No responses yet

ott 25 2018

informalmente, l’amico giorgio mantovani! 25 10 2018

Published by under cronaca cremonese,spettacoli

INFORMALMENTE, L’AMICO GIORGIO MANTOVANI!
Domani 26 ottobre allo SPAZIO COMUNE, piazza Stradivari, ore 17,30, gli
SWINGERS, diretti da Riccardo Bergonzi, presenteranno il loro ultimo CD e
nell’occasione, PROMUOVERANNO la serata del 5 novembre – vedi locandina
allegata -
Vi aspetto!!!! Mi annoterò tutti gli assenti!?!?
IMPORTANTE: prenotate da subito i biglietti d’ingresso tramite la ns
segreteria, eviterete di mancare a questo STRAORDINARIO evento.
Cari saluti, Giorgio M. – presidente FILO -

No responses yet

ott 17 2018

scherset 17 10 2018

Published by under spettacoli

TEATRO DI RAGAZZOLA
LA Compagnia dialettale ARTEMISIA TEATER
presenta la commedia
SchÈrset o dit da bÒun?
due atti comici di
ANTONIO GUIDETTI
Ritorna, dopo il grande successo dello scorso anno, la più apprezzata compagnia dialettale reggiana. Risate e divertimento genuino sono assicurati.
Sabato 20 OTTOBRE ore 21.15
ingresso 10 euro
prenotazioni e informazioni 339.5612798
prevendita biglietti presso edicola di Ragazzola e ortofrutta di Roccabianca
www.teatrodiragazzola.it

No responses yet

ott 10 2018

contenuti zero 10 10 2018

Published by under spettacoli

CONTENUTI ZERO
ideato, scritto e interpretato da Lorenzo Attanasio, Bruno Bassi, Valentina Cardinali, Andrea Delfino, Carlo Giammusso, Tano Mongelli e Giulia Vecchio
al pianoforte Francesco Rina
musiche Tano e l’Ora d’Aria
produzione Misanderstendo
Un divertentissimo contenitore di inesauribili fesserie tra scherzi, riesumazioni storiche improbabili, esagerazioni sovrumane e giochi di parole funambolici. Contenuti Zero ha la struttura del grande varietà di un tempo, nella caratteristica alternanza di numeri musicali, pezzi comici e momenti corali sorprendenti, ma lo spirito è assolutamente figlio dei tempi che corrono. Tempi bui sui quali intendiamo accendere le scintillanti e aspre luci del varietà. Con joie de vivre e savoir faire vi accompagneremo nel magico mondo del ridicolo, dell’assurdo e di quel gioco, gioioso e pazzo, al quale tutti noi, almeno una volta, abbiamo giocato!
Dopo mesi di successi nei locali milanesi e due serate evento allo Zelig, Contenuti Zero gira ora i teatri d’Italia. Ciò che la compagnia mette in scena non è una comicità spiccia ma al contrario surreale e orginale. Nel marasma creato da questi eccelsi cabaret-artisti, c’è spazio per la riflessione attraverso la follia. Il punto d’incontro con il pubblico non è nel quotidiano, nell’attualità, ma nella follia. Contenuti Zero propone una comicità intelligente, perché si può leggervi altro, ma non intellettuale, perché destinata a tutti.
sabato 13 OTTOBRE ore 21.15
ingresso 15 euro
biglietti in prevendita presso Parma Point, strada Garibaldi 18 Parma, edicola di Ragazzola e ortofrutta di Roccabianca
abbonamenti alla stagione teatrale in vendita fino al 13 ottobre
prenotazioni e informazioni 339.5612798
www.teatrodiragazzola.it

No responses yet

ott 06 2018

per ricordare le 43 vittime del morandi 06 10 2018

Published by under cronaca cremonese,spettacoli

PER RICORDARE LE 43 VITTIME DEL MORANDI
Martedì 9 ottobre, ore 21, al Filo, concerto per violino e pianoforte; musiche di Beethoven, Tartini, Paganini, Brahms; ingresso libero, il presidente è sempre il nostro Giorgio Mantovani!

Cremona 06 10 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

« Prev - Next »