Archive for the 'religioni' Category

dic 20 2017

non credente 20 12 2017

Non credente, rispetto tutte le religioni, anche l’islamica, e allora ospito molto volentieri l’amico Carlo!

Il Natale è Qualcuno che arriva, è Dio che si fa carne perché da solo l’uomo non si salva.

Anche la politica ha bisogno di questo sguardo. Di occhi che si accorgano di una grandezza che li sovrasta e li abbraccia, che è più di ogni calcolo fatto anche a fin di bene. Quando l’uomo se ne rende conto, ha voglia di restituire ciò che riceve e di farlo gratuitamente. Auguro a me stesso e a tutti voi di mantenere desta questa coscienza.
Carlo Malvezzi

No responses yet

dic 13 2017

basta riconoscerlo 13 12 2017

BASTA RICONOSCERLO Con l’aiuto di Dio; è Papa Francesco dalla Stampa: —Attenti a Satana: «È il male, non è la nebbia di Milano. Non è una cosa diffusa, è una persona. Con Satana non si può dialogare, se tu incominci a dialogare con Satana sei perduto, è più intelligente di noi, e ti rovescia, ti fa girare la testa e sei perduto». Lo afferma Papa Francesco, nell’ottava puntata del programma “Padre Nostro”, condotto dal cappellano del carcere di Padova, don Marco Pozza, in onda su Tv2000 domani mercoledì 13 dicembre, alle 21.05. Per Francesco, il diavolo ha nome e cognome ed entra anche in casa nostra: «Fa sempre finta di essere educato con noi. Con noi sacerdoti, con noi vescovi, è educato, entra e poi finisce male se non te ne accorgi in tempo»
Cremona 13 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 12 2017

colonizzazione ideologica 12 12 2017

Published by under cronaca nazionale,religioni

COLONIZZAZIONE IDEOLOGICA E’ ser Francesco Papa all’Avvenire, il giornale dei Vescovi; ricordasse ch’è il primo condottiero d’una religione che per 1100 anni, come il califfato dell’Isis, ebbe un regno, con regole non proprio liberali, anche fermandoci al solo ’800…… –”Cari fratelli, in mezzo a questa dialettica fertilità-sterilità guardiamo alla ricchezza e alla diversità culturale dei nostri popoli dell’America Latina e dei Caraibi, è un segno di grande ricchezza che siamo invitati non solo a coltivare, ma soprattutto nel nostro tempo, difendere coraggiosamente da tutti i tentativi omologanti che finiscono per imporre – sotto slogan attraenti – un modo unico di pensare, di essere, di sentire, di vivere, che finisce per rendere nulla o sterile ogni cosa ereditata dai nostri anziani”. Sono le parole, in spagnolo, pronunciate da papa Francesco nella Messa per l’America Latina, celebrata nella basilica di San Pietro in occasione della solennità della Beata Vergine Maria di Guadalupe. “Questo – ha aggiunto – finisce per far sentire, soprattutto i nostri giovani, poca cosa per appartenere a questa o quella cultura”. Insomma, ha concluso, “la nostra fertilità ci impone di difendere i nostri popoli da una colonizzazione ideologica che annulla i più ricchi di loro, siano essi indigeni, afroamericani, meticci, contadini o suburbani”.
Cremona 12 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 11 2017

il trasformismo 11 12 2017

IL TRASFORMISMO Non è un caso l’invenzione venga attribuita a uno che si chiamava Depretis: dai preti della Chiesa Cattolica c’è da imparare tutto, anche la correzione di Gesù, ignoro il colore della matita. Credo però Gesù avesse ragione; suo padre Dio per tutto l’Antico Testamento ha spinto il popolo eletto verso la tentazione; siamo arrivati noi cristiani completi dalla nascita di peccato originale; crescendo, dobbiamo confessare i nostri peccati perché costruiti in modo, noi, da non poter evitarli (per fortuna, n.d.r.); e alla fine, anche se il Cattolicesimo moderno ammorbidisce tutto, quello ancora di 50 anni fa spediva una bella fetta di cattolici all’Inferno, figuriamoci i credenti di altre religioni; dall’Avvenire, il giornale dei vescovi italiani: —La traduzione italiana del Padre Nostro potrebbe cambiare presto. E proprio nel senso auspicato di recente da papa Francesco. Esiste infatti già una proposta della Cei – da «non indurci in tentazione» a «non abbandonarci alla tentazione» – recepita nella nuova traduzione della Bibbia Cei e nel Lezionario, ma ancora in attesa del via libera della Santa Sede per quanto riguarda l’uso liturgico nel Messale. Quando quel via libera arriverà, la preghiera insegnata da Gesù si potrà recitare con le parole «non abbandonarci alla tentazione» in tutte le occasioni.
Cremona 11 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

dic 06 2017

di traduzione in traduzione….. 06 12 2017

Published by under barzellette,costume,religioni

DI TRADUZIONE IN TRADUZIONE……… Dall’Avvenire, il giornale dei Vescovi italiani; il Limbo non era una verità di fede dogmatica, ma un’ipotesi teologica plausibile; Matteo, 6, 9 – 13, e Luca, 11, 2 – 4, per duemila anni furono maltradotti; alla prossima puntata, gli ebrei del tempo chiesero fosse crocefisso Barabba, non Gesù………………. —Nella preghiera del Padre nostro Dio che ci induce in tentazione “non è una buona traduzione. Anche i francesi hanno cambiato il testo con una traduzione che dice ‘non mi lasci cadere nella tentazione’ sono io a cadere, non è lui che mi butta nella tentazione per poi vedere come sono caduto, un padre non fa questo, un padre aiuta ad alzarsi subito”. Lo afferma Papa Francesco, nella settima puntata del programma ‘Padre nostro’, condotto da don Marco Pozza, in onda su Tv2000 domani 6 dicembre alle ore 21.05.
Cremona 06 12 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 18 2017

il più pulito ha la rogna 17 11 2017

IL PIU’ PULITO HA LA ROGNA
Me ne frego d’esser controcorrente, ma tra i vescovi che, in nome della religione, manco fosse roba loro, dichiarano “impensabile il funerale pubblico” per Totò Riina, e i poveri sciocchi che scrivono post di condoglianze sui social, per me quelli che somigliano ai mercanti del Tempio, cacciati da Gesù, sono i vescovi.
Padre Dante, non l’ultimo dei cattolici:
–Poscia ch’io ebbi rotta la persona
di due punte mortali, io mi rendei,
piangendo, a quei che volontier perdona.
Orribil furon li peccati miei;
ma la bontà infinita ha sì gran braccia,
che prende ciò che si rivolge a lei.

Cremona 17 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

nov 11 2017

la quintessenza della cremonesità-trecentosessantasette 10 11 2017

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – TRECENTO67
Nel ’700 francese, fino a prima della Rivoluzione, diversi nobili eran seccati di dover pregare lo stesso Dio che pregava la plebaglia, come se quella e loro fossero entità simili; dev’esser per gli stessi motivi che i soci della Libera, nobili anch’essi, han preferito evitare il Duomo di Cremona, il 12 novembre, quando ringraziano i Coldiretti! Dal sito della Libera:
—Si terrà il prossimo 26 novembre, alle ore 11,00, la Festa del Ringraziamento organizzata dalla Libera Associazione Agricoltori Cremonesi presso il Santuario di Santa Maria in Bressanoro, nei pressi di Castelleone. La messa della giornata del ringraziamento sarà officiata da Don Luigi Parmigiani. Tutti i soci della Libera ed i loro familiari sono invitati a prendere parte a questa importante celebrazione specifica per il mondo agricolo. A seguire si svolgerà un pranzo presso l’Agriturismo Ca’ del Facco a Salvirola: chi intende partecipare al pranzo, deve prenotare contattando gli uffici centrali e di zona della Libera entro il mercoledì 22 novembre p.v.

Cremona 10 11 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ott 20 2017

don ottorino in burqa 20 10 2017

DON OTTORINO IN BURQA Da OglioPoNews; finalmente le Autorità si accorgono che il delitto può nascere ben fuori dalle moschee! —La presenza di una pattuglia dei carabinieri di Casalmaggiore davanti alla casa parrocchiale di Vicomoscano non è esattamente una scena consueta per la recita di un Rosario. E per qualcuno è stata persino esagerata. Fatto sta che i due militari non sono comunque dovuti intervenire perché tutto si è svolto con tranquillità, come giusto che fosse. Era pur sempre un momento di preghiera e non un convegno o un dibattito politico…… il “Rosario della discordia”, indetto da don Ottorino Baronio, come recitava il manifesto, poi rimosso, “per chiedere alla Madonna (nella fattispecie quella di Fatima, ndr) di difendere il Cristianesimo da ogni attacco relativismo e materialista e dall’Islamismo” si è svolto in modo lineare e senza “sobbalzi”, venerdì nel tardo pomeriggio….
Cremona 20 10 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ott 12 2017

duemila anni di interpretazione di dio 12 10 2017

DUEMILA ANNI DI INTERPRETAZIONI DI DIO Dall’Avvenire; dal Vangelo secondo San Matteo; dalle guerre contro eretici e infedeli; dall’accoglienza di oggi senza criterio. –Si deve affermare con forza che la condanna alla pena di morte è una misura disumana che umilia, in qualsiasi modo venga perseguita, la dignità personale. È in sé stessa contraria al Vangelo perché viene deciso volontariamente di sopprimere una vita umana che è sempre sacra agli occhi del Creatore. Così papa Francesco, secondo cui è necessario ribadire che, per quanto grave possa essere stato il reato commesso, la pena di morte è inammissibile perché attenta all’inviolabilità e dignità della persona– –Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare”. (Matteo 18,6)
Cremona 12 10 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

ott 11 2017

guareschi, un miracolo 11 10 2017

GUARESCHI, UN MIRACOLO
e magari, passato ser Francesco Papa, lo fanno santo; aver parroco un don Camillo che difende la religione cattolica dai suoi tanti nemici serve a poco, se manca un Giovannino Guareschi che lo spiega; coi disegni, per certa gente; i tagliatori di teste dell’Islam sono l’effimero, molto più pericolosi relativismo e materialismo; ho frequentato anni don Ottorino, fuori dalla Chiesa l’uomo più liberale del mondo, ma se vuoi entrare nella Casa del suo Dio le regole sono quelle; da OglioPoNews:
—Una presa di posizione forte, sancita a colpi di Ave Maria e Padre Nostro che accontenta quella parte di Chiesa e società più vicina a posizioni intransigenti mentre crea non poche domande (e disapprovazione) a quella Chiesa figlia dell’ecumenismo postconciliare…. Ma le motivazioni di quell’infinito rosario faranno sicuramente discutere una comunità in cui don Ottorino Baronio, parroco osannato o malsopportato di Vicomoscano, rappresenta le posizioni più oltranziste e conservatrici di Santa Madre Chiesa.
E se la ‘crociata mariana’ contro l’attacco del relativismo e del materialismo passano quasi in secondo piano, è la preghiera contro l’islamismo che farà certamente discutere.

Cremona 11 10 2017 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

« Prev - Next »