Archive for the 'cronaca cremonese' Category

Mar 22 2019

qui cremona-duecentoventinove 22 03 2019

QUI CREMONA – duecentoventinove

Per fortuna in campagna elettorale non siamo solo noi di centrodestra a far ridere:

—Sabato 23 marzo alle 15.30 presso la Sala Zanoni in via del Vecchio Passeggio 1, il Partito di Alternativa Comunista presenta i suoi candidati in vista delle prossime elezioni comunali. “Centro destra, centro sinistra e ora Movimento 5 stelle – spiegano dal partito – non rappresentano nessuna vera alternativa che possa soddisfare le richieste delle classi popolari. Ovunque questi schieramenti hanno governato, hanno seguito le stesse ricette fatte di precarietà nel lavoro, privatizzazione nei servizi pubblici e devastazione ambientale”—

E’ www.cremonaoggi.it a ospitarli; noi del centrodestra siamo invece ospitati da Gilberto Bazoli, addetto stampa di Galimberti, che usa la grazia di chi è capace di trasformare il pettegolezzo in commedia:

—Dunque, lunedì 18 marzo, tarda serata: “Adoro Salvini ma Malvezzi (Forza Italia, ndr) non è e non sarà mai il mio sindaco – scrive nella chat un dirigente leghista -. A Cremona le decisioni altrui le subiamo noi. Proviamo a farci ascoltare, per favore”. Un compagno di partito rilancia: “Condivido, perché dobbiamo sempre subire le decisioni prese da altri? A cosa serve fare politica sul territorio se le decisioni sono delegate a chi in quel territorio non ci vive?”. Quasi tutti fanno quadrato intorno ad Alessandro Zagni, ma spunta una voce fuori dal coro: “Peccato che questa persona che non vive sul territorio si chiami Matteo Salvini. Se ha deciso per Bergamo e Pavia (gli altri due capoluoghi lombardi al voto) avrà i suoi buoni motivi. No?”—

Nel pettegolezzo naviga invece con l’autorevolezza che gli viene dalla lunga esperienza Cabrini Mauro, quello che brinda ma non beve mai! che chiude la pagina della Provincia col titolo: “Scontro al curaro tra Carletti e Giovetti”, dove ricama per filo e per segno le parole che si scambiano. Anche basse.

Comitato ieri in Libera: cambiare il regolamento elettorale per adeguarlo allo Statuto? Non fia giammai, e se un socio ricorre al Tar e vince, noi saremo i primi martiri del Quarto Lato di Piazza Duomo!

Della Fiera nessuno parla, dio sa perché.

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@mail.com

No responses yet

Mar 22 2019

questi sarebbero già integrati 22 03 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

QUESTI SAREBBERO GIA’ INTEGRATI

Dalla Stampa, e Salvini, il Cattivone! nicchia sulla cittadinanza

—«Cittadinanza per mio figlio e pena di morte per l’attentatore». Il papà di Adam, Khaled El Hamami, 39 anni, marocchino con permesso di soggiorno indeterminato è richiestissimo da tv e case editrici.

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 22 2019

smentire le dicerie 22 03 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

SMENTIRE LE DICERIE

Stefano Mauri, di Sussurrandom, blog di varietà cremasche, si muove agile tra buoni cibi e migliori bottiglie, ma la sua maggior dote è l’esser un tifoso juventino delicato: rari ma ci sono; e ogni tanto si ricorda che esistono anche i medici bravi…….

—Mentre tutti gridavano, lui sussurrava cose vere, sentite, lungimiranti e sensate. Oggi che non è più un politico attivo, a maggior ragione, il suo sussurro manca come acqua al deserto, in particolare in quel centrodestra che, tanti anni fa, lui contribuì a creare. Stiamo parlando del dottor Maurizio Borghetti, nella foto ritratto in compagnia del mitico Luciano Moggi. Ah … come si sente l’assenza del Borghetti da Cesena in questa Crema politicante-politichese. Mah…

Cremona 22 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 22 2019

ciao ovo! 22 03 2019

Published by under costume,cronaca cremonese

Nuovo articolo su La Resilienza dell’ Aquilone

Non smettere mai di pensare: la luce del ricordo. Ciao Ovo!

Di Mauro

Non è facile “non smettere mai di pensare” quando una persona cara ci lascia. Qualche volta si vorrebbe spegnere la luce – sulla vita e sui pensieri – per escludere il dolore, per lasciare fuori il buio, la sofferenza, l’amore. Non è facile, ma, secondo me, ne vale la pena. Vale la pena lasciare entrare la luce del ricordo per permetterci di salutare, di ricordare, di celebrare la vita di una persona che – anche se per poco – ha arricchito il significato che, personalmente, attribuisco alla parola “amicizia”.

E allora lasciate che faccia un po’ di spazio alla luce del ricordo del mio caro amico Ovo.
Ciao amico mio, alla fine la scommessa l’hai vinta tu, e sei partito prima.
Mi hai lasciato qui, te ne sei andato in punta di piedi, senza fare rumore come amavi fare tu. Amico mio, sentivi che era arrivata l’ora di partire l’ho capito in quella lacrima asciugata con un sorriso che mi hai donato appena prima di partire.

Mi guardavi con quel viso scavato da quel male maledetto, male che hai sempre affrontato con grande dignità e coraggio per non togliere il sorriso all’amore della tua vita Pepi e alla tua forte mamma Gianna.

Ciao Ovo, amico sincero. Tu che eri buono e leale, tu che mi parlavi da amico, tu che fino alla fine mi hai regalato sorrisi e parte di quel tempo che, piano piano, diventava sempre più prezioso.

Ciao Ovo, adesso che ci guardi seduto dall’alto del nostro aquilone magico veglia su di noi.

La parola sincerità deriva dal latino sine-cera, “miele puro”, pulito da cera. Mi piace pensare a te così, come miele doc.

Grazie amico mio grazie per avermi aiutato, spronato, grazie per esserti fatto carico, con la tua compagnia, anche di parte della mia croce nonostante anche la tua fosse pesante da portare.

Il destino ci ha fatto incontrare tardi, troppo tardi, ma mi piace pensare che quando le persone si incontrano e instaurano da subito un forte legame, questo legame sia il risultato di un progetto più grande. Come se fossimo destinati a fare incrociare le nostre strade, le nostre croci.

Ora ti immagino mentre giochi a carte con Vittorio e, tra un discorso sulla musica e due risate tra amici, vi penso mentre celebrate, anche da lassù, la gioia più grande dell’amicizia.

Mauro

No responses yet

Mar 22 2019

oggi a iori, domani a te 22 03 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

Mar 21 2019

qui cremona-duecentoventotto 21 03 2019

QUI CREMONA – duecentoventotto

Formazioni quasi definitive per la sfida in Libera: Crotti e il suo orto vs Baldrighi con gli agricoltori veri, i Bettoni boys divisi nei due gruppi per garantirsi comunque un seggiolino, ignoro se l’abbia fatto anche la premiata coppia Wanda Nara&Icardi; ma chiunque vinca, spero abbia presenti gli enormi problemi che deve risolvere, cominciando dal giornale. Che oggi pomeriggio nell’edizione on line pubblica il video del bambino del pullman, a volto scoperto: l’autista dovrebbe essere un pazzo isolato, ma avesse dei complici il bambino corre seri rischi; Zanolli non era così superficiale. Pagina 16 dell’edizione in carta, Bencivenga al Lions a spiegare il giornalismo tra etica e fake news:

—Autorevolezza e competenza si conquistano con il lavoro giornaliero: alla base di tutto ci deve essere la scelta di compiere la professione seguendo precisi codici di comportamento e deontologici. Un sistema di regole in contrapposizione al Far West di Internet—

Il Far West di Internet quando lo usano gli altri; le pagine 8 e 9 della Provincia in carta di oggi quasi dedicate alle pagine facebook di Alessandro Zagni e a tanti pettegolezzi simili alle fake. Nella foga di scrivere il Cabrini Mauro non rilegge Paolo Carletti che va in gol, ma nella sua porta:

—E badate: francamente ci spiace perché avere una buona opposizione è la ricetta migliore per ben governare e questa giunta di centrosinistra una buona opposizione non l’ha mai avuta—

Quindi anche per Paolo Carletti la Giunta Cilecca ha governato mediocremente. Un consiglio da amico a Alessandro Zagni, che nonostante le evidenze contrarie spera sempre diventare il candidato sindaco del centrodestra: specie per le “traduzioni” che ne fa la Provincia, meno parole al vento, scritte e parlate, prenda esempio da Carlo Malvezzi!

Cremona 21 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 21 2019

il compito sbagliato 21 03 2019

IL COMPITO SBAGLIATO

alla persona sbagliata, a proposito del pullman coi 51 bambini ; titolo da www.cremonaoggi.it: –Sequestro bambini sul bus, Bonaldi: ‘Siamo vicini alle famiglie. Autoguidovie faccia chiarezza’–

No, sindaco Bonaldi, non è Autoguidovie a dover fare chiarezza, ma Salvini, che la fa, e bene, e da subito!

Cremona 21 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 21 2019

oggi a iori, domani a te 21 03 2019

OGGI A IORI, DOMANI A TE
In Italia i carcerati sono 60mila, uno ogni mille abitanti: è per questo che gli altri 999 non ci badano, convinti che a loro non toccherà mai. Ho concluso il libretto sul caso Iori, all’ergastolo definitivo con dimostrazioni alla sfera di cristallo et similia, per un omicidio impossibile da commettere a chiunque, con le cause di morte accertate; per un fine: raccontare come sia facile a qualsiasi dei 999 diventare l’uno.
Chi volesse, gratis, il libretto via mail, una settantina di cartelle, mi dia il suo indirizzo; i miei sono flcozzaglio@gmail.com cozzaglio.flaminio@alice.it
339 3599879 0372 431727 ———————————————
Border Nights-You Tube, una piccola emittente toscana, facilmente rintracciabile su internet, riporta la mia intervista del 21 ottobre 2016 sul caso Iori; qualche difetto, all’inizio manca l’audio (!), a volte le voci non sono perfette, ma credo d’esser riuscito a condensare bene ciò che scrivo da anni.

No responses yet

Mar 20 2019

qui cremona-duecentoventisette 20 03 2019

QUI CREMONA – duecentoventisette

Voglio tranquillizzare i lettori e soprattutto Crotti Riccardo, aspirante alla presidenza Libera: non è vero sia del tutto senza terra, persone di fiducia mi informano che è proprietario di ben 2500 metri quadrati messi a orto, col quale mantiene sé e la famiglia a patate, verdura, frutta, mentre per carne e formaggio deve rivolgersi ai negozi; se poi tutta la vita ha fatto il veterinario Asl, e il presidente Apa in conto Coldiretti, è un altro discorso, non disturbiamo la sua pensione! 2500 metri quadrati sono un segno tangibile, non alla Baldrighi Cesare Nicola che risulta aver fatto solo il presidente per vocazione! Vocazione che intende continuare in Libera.

Candidato sindaco del centrodestra, sarebbe un mortorio, non ci fosse la Lega a ravvivare i giochi; l’ultima è una nota che dice, in parole che più semplici è difficile: Bergamo e Pavia venissero assegnate entrambe alla Lega non per questo Cremona spetterebbe a Forza Italia, perché Salini ha detto che va bene a tutti Zagni sindaco! Anche a Piacenza, immagino.

Io lo ricordo spesso, a due mesi dal voto conta solo vincere, le posizioni si aggiustano dopo; il centrodestra perdesse, non vorrei esser nei panni di chi deve spiegarlo a Matteo Salvini.

Cremona 20 03 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Mar 20 2019

benvenuta primavera 20 03 2019

Published by under cronaca cremonese,golosità

Domenica 24 marzo, dalle 8 alle 12,30 in largo Ragazzi del ’99

Benvenuta Primavera, Campagna Amica torna al Quartiere 1 di Cremona

Con i sapori del territorio, i bersaglieri, i ragazzi di This Ability e tante sorprese per bambini e over75

“Benvenuta Primavera”: è il tema di una domenica mattina speciale, proposta dagli agricoltori di Coldiretti-Campagna Amica ai cremonesi. L’appuntamento è per domenica 24 marzo presso Largo Ragazzi del ’99, a Cremona. Dalle ore 8 si aprirà il Mercato di Campagna Amica, pronto a proporre le primizie di stagione e tutti i sapori dell’agricoltura made in Lombardia. La mattinata con gli agricoltori si preannuncia carica di momenti di festa: intorno alle ore 10 è attesa la Fanfara dei Bersaglieri, per un saluto in musica che contemplerà, naturalmente, l’Inno Nazionale. L’arrivo dei bersaglieri aprirà anche una parentesi conviviale, una “colazione made in Italy”, offerta dagli agricoltori in collaborazione con i ragazzi di This Ability, il progetto di Compagnia delle Griglie che promuove il valore dell’inclusione delle persone con disabilità. Gli agricoltori di Campagna Amica offriranno i loro prodotti e i ragazzi di This Ability, insieme alle imprenditrici agricole di Donne Impresa, predisporranno e governeranno il momento della degustazione.

L’intera mattinata sarà nel segno dei sapori e dei colori della primavera, con un’attenzione speciale per bambini e anziani: ci saranno laboratori e attività rivolte ai più piccoli e alcune sorprese – nel segno della genuinità – riservate agli over ’75. Ci sarà anche la presenza di film-maker che racconteranno la giornata attraverso le immagini.

“Siamo felici di tornare al Quartiere 1, per una mattinata che vuole essere un tributo alla primavera. Nel corso dell’anno seguiranno altre uscite, sempre dedicate ai sapori di stagione. Se il 24 marzo diciamo “Benvenuta primavera”, proseguiremo domenica 23 giugno con “W l’estate”, poi il 22 settembre con “L’autunno bussa alla porta” e il gran finale domenica 15 dicembre con “Aspettando l’inverno”. Ci auguriamo che la nostra proposta trovi la simpatia e la calorosa accoglienza che già abbiamo ricevuto in precedenti occasioni, presso il Quartiere 1” sottolineano gli agricoltori di Campagna Amica.

Dalle ore 8 alle 12,30 presso il Mercato di Campagna Amica proseguirà anche la raccolta firme “Eat Original – StopCiboAnonimo”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei, promossa da Coldiretti-Campagna Amica insieme ad altre nove organizzazioni, per estendere l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti. L’obiettivo è rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’Ue. La petizione chiede di migliorare la coerenza delle etichette, inserendo informazioni comuni nell’intera Unione Europea circa la produzione e i metodi di trasformazione, al fine di garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare, a difesa della salute dei cittadini e del lavoro degli agricoltori italiani.

No responses yet

« Prev - Next »