ott 12 2018

verdiglione è matto, 12 10 2018

Published by at 10:58 am under costume,cronaca nazionale,Giudici

VERDIGLIONE E’ MATTO,
ma questo lo sapevo da tempo: nella più completa assenza dei canoni ufficiali della normalità, tutti abbiamo il diritto a essere considerati matti, e qualcuno più matto degli altri; specie se non riconosce la legge del più forte, che a parole vigerebbe solo nella giungla, nei fatti si incolla a ogni diverso, e Verdiglione, basta leggere il suo cursus honorum, è molto diverso dai normali, confini incerti compresi. Per cui non mi stupisco delle parole di Dimitri Buffa sull’Opinione delle Libertà, a commento del quarto rifiuto del giudice di concedere i domiciliari:
—La seconda perla – in compenso – sa quasi di beffa sarcastica contro lo stesso Verdiglione e il difensore che lo rappresenta in questa lunga nottata di lotta conto la ferocia burocratica e il senso vendicativo della giustizia all’italiana. La beffa consiste in questo passo del provvedimento di rigetto datato 10 ottobre 2018: “questo ufficio in data odierna ha disposto un costante monitoraggio e ha anche interpellato lo psichiatra del carcere per sapere se ricorrano eventualmente gli estremi di cui all’articolo 148 codice penale”. Che per l’appunto sono quelli che possono indurre il magistrato di sorveglianza a spostare Verdiglione dal carcere al manicomio giudiziario. Che per inciso sarebbe anche stato abolito nel frattempo fatta salva la circostanza che rimangono aperte alcune strutture ex Opg—

Cremona 12 10 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.