set 16 2018

stampa fuorilegge 16 09 2018

Published by at 11:19 am under costume,cronaca nazionale,Giudici,Politica nazionale

STAMPA FUORILEGGE
L’Avvenire conferma il patatrac istituzionale a corrente alternata causato da Mattarella; Salvini non deve ricordare ai giudici d’esser stato eletto da noi italiani anche per fare scelte Diciottesche; la libera stampa fa dire alla Costituzione che le Procure devono smettere di perquisire i cronisti.
—«La libertà di informazione è architrave della Costituzione, essenziale per la democrazia, e bisogna contrastare qualsiasi tentativo di fiaccarne l’autonomia». Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi. «La Federazione nazionale della Stampa italiana – proseguono – non può che ringraziare il Presidente Sergio Mattarella, che ha sentito il giustificato bisogno di riaffermare valori che non sono affatto scontati, né in Europa, dalla Polonia all’Ungheria, né in Italia. Le minacce di colpire le leggi sull’editoria, gli annunci di scioglimento dell’Ordine dei giornalisti, le ripetute perquisizioni contro i cronisti che indagano su malaffare e corruzione, la nuova occupazione del servizio pubblico, sono altrettanti segnali di una rinnovata campagna contro la libertà di informazione e contro i cronisti, di volta in volta, sgraditi alle oligarchie di turno. Le parole del presidente della Repubblica sono un ulteriore sprone a difendere i valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione da bavagli e censure di ogni natura e colore».

Cremona 16 09 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.