giu 10 2018

la quintessenza della cremonesità-seicentotre 10 06 2018

Published by at 7:29 pm under costume,cronaca cremonese,Striscia La Provincia

LA QUINTESSENZA DELLA CREMONESITA’ – SEICENTOTRE
Per una volta che posso scriver bene della Libera, lo faccio molto volentieri: complimenti al socio Cesare Soldi, eletto segretario della Confederazione europea dei produttori di mais! A conferma che le teste fini le hanno, in Libera, solo che di regola le “ammassano” in terza/quarta fila. E adesso la normalità, lacrime e sangue a fiotti dalla Provincia fin che c’è, angolo proprietari; risa a crepapelle, angolo lettori; la pagina Cultura&Spettacoli, titolo principale:
-Il futuro del giornale “La Provincia” si rinnova e investe-
sottotitolo:
-Il direttore Zanolli ha indicato le linee di sviluppo della testata che partono dal valore del marchio-
Valore del marchio…….. compito arduo spiegarlo, e infatti il Pennadoro lo divide con Aschedamini Marco, venditore della pubblicità; la tradizionale, televisione carta radio; la digitale:
–La prima non invasiva sta ritornando nella scelta comunicativa dei clienti più importanti perché rivolta ad un target dai 35 anni in poi e con il più alto potere d’acquisto eccetera; la seconda che si trasferirà dai siti internet alle piattaforme digitali e rivolta a chi si accontenta di un’informazione veloce e fine a se stessa eccetera–
Prima dell’informazione internet Corriere e Repubblica in carta si giocavano il primato italiano sulle 800mila copie al giorno, oggi tra le 2/300mila: si vede che gran parte degli over 35 son morti in fretta, da che Aschedamini Marco esclude abbiano cambiato i gusti. Ma il Pennadoro è ancor più deciso, e dal titolo: “Il futuro de La Provincia”, dando per scontato abbia un futuro!
–La Provincia guarda con fiducia al futuro dall’alto dei suoi 72 anni di vita. E’ un’azienda solida, ben gestita, e orientata all’innovazione di processo e di prodotto. Gli investimenti effettuati anche sul web danno risultati incoraggianti. Cresce la vendita di abbonamenti e di copie on line; laprovinciacr.it è leader incontrastato sul territorio provinciale; il suo principale concorrente ha meno della metà delle sue visualizzazioni. La Società Editoriale Cremonese vuole anche diversificare l’attività produttiva–
Diversificare: forse il Pennadoro intende trovar qualcosa da fare per i trenta giornalisti, più i collaboratori esterni, per un giornale da ottomila copie al dì; quanto alla storia continuamente ripetuta del primato on line sul territorio provinciale, basta confrontare i due giornali: il principale concorrente, che non bisogna nominare sennò si fa peccato, è www.cremonaoggi.it, e ha una qualità tale di vantaggio sulla Provincia fin che c’è da non aver dubbi su qual è il più letto; ma se il pignolo i dubbi li avesse, provi a contare la pubblicità sui due on line e capisce tutto e subito. Per finire:
–La relazione di Zanolli ha innescato un vivace dibattito sul prodotto giornale e sul futuro della carta stampata, animato da interventi che hanno fornito contributi originali al dibattito conclusosi a tarda ora–
Immagino l’originalità!

Rivolta 10 06 2018 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.