gen 31 2016

osservazioni di un associato-quattrocentodiciotto 31 01 2016

Published by at 10:45 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – QUATTROCENTODICIOTTO
Dal sito romano di Confagricoltura; alleanza strategica coi giornalisti del Gambero Rosso, nati una trentina d’anni fa, non da millenni come gli agricoltori. Rileggo e ogni giorno son sempre più stupefatto; ecco Paolo Cuccia, presidente del Gambero Rosso:
—E’ per questo motivo che è nata l’alleanza tra il mondo della produzione che fa riferimento a Confagricoltura ed il Gambero Rosso nel campo della formazione. Voglio per altro ricordare che all’inizio di quest’anno, in cui ricorre il trentennale della fondazione Gambero Rosso, abbiamo pubblicato la prima guida italiana del Top Italian Food agricolo e agroalimentare al servizio delle imprese che per qualità e imprenditorialità dimostrano la forza del made in Italy.— Cioè vengono a correggere i compiti, i giornalisti, e gli agricoltori non solo lo permettono, ma se ne vantano! Ma quando tornerete a fare sindacato vero, amici agricoltori veri della Libera, cioè la maggioranza? E ciucciatevi anche il resto, dai vostri padroni di Confagricoltura romana: Enapra, che da oltre 50 anni si occupa di formazione ricerca innovazione, va a scuola dal Gambero, e se ne fa vanto!
—Partner tecnico dell’iniziativa è l’Enapra, l’Ente di formazione di Confagricoltura, che da oltre 50 anni si occupa di formazione, ricerca e innovazione in agricoltura. Questi primi workshop – osserva Luca Brondelli di Brondello, presidente Enapra – sono l’inizio di un percorso più ampio che intende costruire una offerta formativa stabile e integrata a supporto delle aziende agricole e agroalimentari italiane. Gambero Rosso, ANGA e Enapra, verificati insieme fabbisogni formativi, stanno progettando una serie di format a disposizione delle aziende in modo flessibile e innovativo. Uno strumento decisivo per consentire alle aziende di fruire di questi strumenti sarà il FOR.AGRI, Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua in agricoltura, che mette a disposizione delle aziende agricole e agroalimentari che aderiscono gli strumenti di finanziamento idonei.— Come è giusto, il Gambero Rosso verrà anche pagato, coi soldi degli agricoltori aderenti a Confagricoltura! Guidimario il Banchiere sì, è uno che se ne intende! Ma torniamo ai nostri spiccioli cremonesi: Boselli Antonio ha sparso incenso e parole di conforto, tutto va quasi bene, Madama la Marchesa, i conti tornano e se non tornano subito, torneranno, visto il buon lavoro che damigel Filippini sta svolgendo alla Provincia fin che c’è; ma la sua posizione, che è ben pagata, sempre coi vostri soldi, oltre l’incenso, prevede la soluzione di problemi pratici, che Boselli stesso presenta quando, spargendo incenso, allude al risanamento della situazione pregressa, cioè al minimo i 22 milioni di debito confermati dall’economista Sorrentino: vi ha mai detto, (lo so, sono un provocatore, non l’ha mai detto e nessuno di voi l’ha chiesto) chi ha causato i 22, per quali motivi, se ha studiato assieme ai legali l’eventuale azione di responsabilità eccetera? Non è cosa da poco, quando avete deciso di allontanare Mario Maestroni i 22 non c’erano, e vi assicuro, non son stato io a crearli. Ne ho scritto e basta, nel vostro interesse. E al male a volte segue il peggio; diamo il caso che le indagini della Procura portino all’esito che si mormora, arrivassero montagne di sanzioni, il Boselli Antonio vi ha detto come e chi le paga?
Cremona 31 01 2016 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.