ott 29 2010

il potere a chi parla e scrive 30 10 2010

Published by at 10:11 pm under Politica cremonese

IL POTERE A CHI PARLA E SCRIVE

Mettiamola così : i politici hanno il potere da chi vota . Chi vota è indirizzato dai persuasori . Occulti o chiari . Di conseguenza , per semplificare , decidano tutto i persuasori , sperando non litighino tra loro .
La battuta mi viene leggendo la stampa dei “libertari” , che spesso riescono a far fare un figurone alla Provincia .
Non avendo altri ossi da rosicchiare è ancora di scena la Fondazione Cremona . Il cui Consiglio sembra dover dimagrire a causa della cura Tremonti : da sette a cinque . Due devono rinunciare alla poltrona cui s’erano sacrificati per noi , e la voglia di sacrificio è tanta che non intendono rinunciare per alcun motivo . Così sostengono i persuasori . Che non avendo migliori argomenti si battono per la causa degli orfani . Mi spiego . Se c’è un Ente che più di altri ha un compito decisamente tecnico , trovare per distribuirli i migliori rendimenti da un patrimonio non meglio precisato ma che dovrebbe essere sui 100 milioni , questo è la Fondazione . Per cui gli amministratori più che tra gli amici dovrebbero essere cercati tra quelli bravi .
Invece la prima critica dei libertari è : via i politici , senza indicare naturalmente chi decide al loro posto . Poi in Consiglio deve esserci , Dio sa perché , un rappresentante della folta categoria degli orfani . Non un malato con la testa sana . Non un parente . Non un sanitario che sappia spiegare perché una cura e non un’altra . E via all’infinito , se è giusto che chissachi possa decidere chissadove .
I politici tutti soffrono di quella malattia chiamata arroganza del potere . Per fortuna Dio ha mandato certi giornalisti a curarla .

Cremona 30 10 2010 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.