Nov 12 2021

cremonesità-centosettantaquattro 12 11 2021

Published by at 6:32 pm under Pubblica Amm.ne

CREMONESITA’ – centosettantaquattro

Punge Federico Centenari in www.cremonasera.it, alza le spalle Roberto Poli: ci sarà stata qualche segnalazione….

Francoforte 12 11 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com —Corte dei Conti su fusione Lgh-A2A, Poli (Pd): “Atto dovuto a seguito di segnalazione”. A Crema Beretta convoca la Commissione Garanzia

La conferma ufficiale c’è e arriva dal capogruppo del Pd in Consiglio Comunale, Roberto Poli. La Procura della Corte dei Conti sta acquisendo il materiale relativo alla fusione tra Linea Group e A2A (qui l’articolo). Quantomeno sul fronte cremonese, perché allo stato attuale non si hanno notizie di richieste in questo senso dal versante cremasco.

La notizia della richiesta della Corte dei Conti, che evidentemente intende ricostruire l’iter che ha portato al via libera alla fusione per incorporazione, ha creato una notevole fibrillazione tra i consiglieri di maggioranza, che hanno votato a favore dell’operazione una prima volta nel 2015, per la cessione del 51% delle quote di Lgh ad A2A, e una seconda volta alla fine di maggio di quest’anno.

A quanto si apprende, alcuni consiglieri del centrosinistra vorrebbero delucidazioni circa l’iniziativa della Corte, ma allo stato attuale, stando a quanto riferisce Poli, non sarebbero previsti incontri del gruppo Pd in Consiglio o della maggioranza.

Sì, c’è stata una richiesta di documentazione – conferma il capogruppo dei Democratici – ma la cosa finisce lì. Si tratta di un atto dovuto a seguito di qualche segnalazione fatta”.

Ha idea da chi possa essere partita la segnalazione? “No, ma si tratta di un’operazione che interessa diverse città (Cremona, Crema, Lodi, Pavia e Rovato, le cui ex municipalizzate fanno parte di Lgh; ndr), quindi è chiaro che può esserci qualche soggetto che ritiene di avere interesse a segnalare la fusione”.

E se da un lato Poli assicura che “da parte nostra c’è massima tranquillità”, dall’altro esclude, almeno allo stato attuale, passaggi in maggioranza o anche solo nel gruppo del Pd in Comune.

Quanto alla richiesta della Procura, Poli riferisce che la Corte avrebbe inteso acquisire “la delibera che ha avviato l’iter”, ossia quella definita al termine del Consiglio comunale del 2015, quando la maggioranza a sostegno del primo mandato Galimberti ha votato a favore della cessione del 51% delle quote di Lgh ad A2A. Non ci sarebbero invece richieste di ulteriori atti, ad esempio la delibera del Consiglio relativa alla votazione di quest’anno per la cessione delle rimanenti quote.

CREMA – Nel frattempo, sul fronte cremasco si sta muovendo il forzista Simone Beretta, che per lunedì 15 novembre ha convocato la Commissione Garanzia per cercare di fare il punto sull’intera vicenda. “Saranno presenti anche i referenti di Linea Group e Scrp – spiega Beretta – perché ritengo opportuno avere un quadro completo della situazione”.

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.