Ago 23 2021

i più eguali-centoquarantotto 23 08 2021

Published by at 6:15 pm under Pubblica Amm.ne

I PIU’ EGUALI – centoquarantotto

Sto avviandomi alla conclusione delle mie 70 cartelle sui processi, senza editore, intanto Iori il 14 ottobre festeggia…..

—Tanto per divagare: il gruppo facebook “Contro il processo indiziario” pubblica un articolo tratto dalla rivista del Foro degli avvocati romani, che batte dove il nostro dente duole: “Questo processo indiziario non s’ha più da fare!”

Io non ho né la competenza né l’esperienza né il “fiuto” che ne deriva per affiancarmi a chi del processo penale ha fatto la sua vita; conosco solo, in tutta la sua complessità e profondità, il caso Iori; per i miei sentimenti è troppo: è stato il primo e sarà senza dubbio l’ultimo caso da Corte d’Assise di cui mi occupo; ma è un ottimo abecedario per chi voglia studiare il problema, così come posto dal gruppo facebook e dagli avvocati di Roma; che, se ho capito bene l’articolo, biasimano l’abitudine dei giudici italiani di dar più peso al 192cpp “L’esistenza di un fatto non può essere desunta da indizi, a meno che questi non siano gravi, precisi e concordanti” che al “costituzionale” 533cpp che impone: “Il giudice pronuncia sentenza di condanna se l’imputato risulta colpevole del reato contestatogli al di là di ogni ragionevole dubbio”; e chiedono, sempre io abbia capito bene, una radicale modifica di legge che imponga addirittura di non iniziare il processo, e continuare le indagini, se non si raggiungono prove alla “confessione, e/o pistola fumante, intercettazioni telefoniche inequivocabili, testimonianze nette incrociate, rilievi scientifici fatti come si deve e sicuri al 100% eccetera”. E l’indagato resti fuori dal carcere.

Francoforte 23 08 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.