Lug 24 2021

i più eguali-centodiciotto 24 07 2021

Published by at 6:01 pm under Pubblica Amm.ne

I PIU’ EGUALI – centodiciotto

Dalle mie 70 cartelle sui processi senza editore, mentre Maurizio Iori festeggia il 14 ottobre 10 anni di galera, esame di qualche atto.

—Da “Il tempo ritrovato”, pagine finali: “Per darne un’idea, bisognerebbe chiedere a prestito dei paragoni alle arti più nobili e più disparate; ché uno scrittore simile, il quale, d’altronde, di ogni carattere dovrà far apparire le facce opposte per renderne evidente il volume, dovrà preparare il proprio libro minuziosamente, con costanti raggruppamenti di forze come per un’offensiva, sopportarlo come una fatica, accettarlo come una disciplina, costruirlo come una chiesa, seguirlo come un regime, superarlo come un ostacolo, conquistarlo come un’amicizia, supernutrirlo come un bambino, crearlo come un universo, senza trascurare quei misteri che probabilmente hanno la loro spiegazione soltanto in altri mondi e il cui presentimento è quel che più ci commuove nella vita e nell’arte”. Anche con molto meno dell’impegno che serve per il “libro della “vita”, vien da dire seguendo la costruzione delle prove nel nostro processo. Per non parlare dell’ultima novità del ben più famoso affaire Stasi, degno finale dell’inseguirsi continuo di sentenze e giudici che si contraddicono: a nove anni dalla morte di Chiara Poggi si va verso una possibile revisione della sentenza già definitiva perché non si è pensato a esaminare con cura le tracce di Dna sotto le unghie della ragazza, come di prassi in tutti i casi di omicidio a distanza ravvicinata.

Francoforte 24 07 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.