Lug 07 2021

lentisco di sardegna 07 07 2021

Published by at 9:50 am under Pubblica Amm.ne

LENTISCO DI SARDEGNA, L’ARBUSTO CHE NON FINISCE DI STUPIRE

Vigoroso arbusto sempreverde, in antichità veniva utilizzato come cicatrizzante o per preparare decotti

Leggi cosa sono “I Sigilli di Campagna Amica”

Il lentisco è un vigoroso arbusto sempreverde, una pianta aromatica e spontanea dai più oggi vista come una infestante dei terreni e utilizzata come legna da ardere! Nel recente passato forniva ottimo carbone vegetale, delicato combustibile per la cottura del pane nei forni a legna, profumato e resistente nei camini con le sue braci consistenti. La tradizione antica, secolare, narra di tanti altri utilizzi e caratteristiche del lentischio. Dalle sue bacche si estraeva un olio alimentare che veniva utilizzato per friggere, condire, frizionare ferite, alleviare bruciori o contusioni, alimentare le lampade a olio… La corteccia era un ottimo cicatrizzante. Con le foglie si preparavano decotti per variegati utilizzi.

Nel 2016 l’idea imprenditoriale di Andrea Deidda, un allevatore sardo con idee innovative, prende corpo e questo giovane coraggioso, affronta il rischio di realizzare e presentare un prodotto sconosciuto. Con l’acquisto di un mini frantoio inizia a produrre olio di lentischio e saponette a base di lentischio. L’olio è puro, ottenuto tramite spremitura meccanica a freddo delle bacche. Viene proposto come un naturale antisettico, antinfiammatorio, astringente e cicatrizzante, idratante e nutriente. Un prodotto tanto eccelso quanto sconosciuto. Inizia così l’opera di valorizzazione e diffusione. In questi anni Andrea ha lavorato con le Università della Sardegna, un’opera di ricerca per affinare i prodotti e innovare ulteriormente. Un nuovo prodotto di sicuro interesse è il mastice di lentischio. Incidendo i rami fuoriesce una resina fluida che si solidifica a contatto con l’aria. La resina sciolta nella trementina pura è usata come vernice per impieghi artistici e per restauri su antichi dipinti, in quanto si asporta senza pregiudicare il dipinto. La resina del lentisco viene inoltre utilizzata in profumeria, e in odontotecnica come ingrediente di paste per otturazioni e mastici per dentiere. È inoltre uno dei componenti del moderno chewing gum!

Insomma il lentisco è una miniera da scoprire!

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.