Lug 02 2021

i più eguali-novantasei 02 07 2021

Published by at 4:56 pm under Pubblica Amm.ne

I PIU’ EGUALI – novantasei

Dalle mie 70 cartelle sui processi, senza editore; e ricordo che Maurizio Iori festeggia il 14 ottobre i primi 10 anni di galera.

—E adesso entriamo nel pieno di quanto ordinato dal 533cpp: giudice, tu devi condannare solo quando la colpa dell’imputato è certa, al di là di ogni ragionevole dubbio! “Al contrario, nell’ipotesi del duplice omicidio, volta che Iori avrebbe potuto agire clandestinamente e che quanto rinvenuto sul tavolo avrebbe avuto valenza soltanto simulatoria del suicidio allargato, la pubblica accusa non era certo tenuta a dimostrare, non solo che l’imputato avesse dovuto necessariamente far inghiottire a Claudia e Livia le pasticche intere di Xanax, ma neppure che il medesimo avesse dovuto somministrare alle vittime (frantumate o in gocce) un quantitativo pari a quello delle pasticche mancanti dai blisters. E’ soprattutto alla stregua di questa semplice considerazione che si appalesa sterile il tentativo dei difensori dell’appellante volto a dimostrare l’impossibilità per Iori di mischiare nel cibo e nelle bevande un così notevole quantitativo di Xanax, tenuto conto che i consulenti, pur avendo accertato come la concentrazione di Xanax rinvenuta nel contenuto gastrico dei due cadaveri fosse elevata, non hanno potuto stabilire, nemmeno in via approssimativa, l’entità di tale quantitativo. Sicuramente elevata può essere considerata una dose di Xanax che apprezzabilmente superi quella terapeutica e comunque non necessariamente quella, notevolissima, indicata dai difensori…… Dunque, non essendo stata affatto provata l’assunzione massiccia del farmaco, non può certo affermarsi, diversamente da quanto affermato dai difensori, che Iori sarebbe stato costretto a far bere a Claudia e Livia un ingente quantitativo di bevande per mascherarne l’amaro sapore” Non essendo stata affatto provata l’assunzione massiccia del farmaco: qui siamo al di là del bene e del male; basta sfogliare i verbali d’udienza per leggere che i consulenti, uniti, non han saputo dire l’ovvio, se le pastiglie erano 70 o 90 o 110, ma sempre tante dovevano essere, per addormentare; per la conferma del numero, basta leggere l’ordinanza del Gip, 950 pastiglie di Xanax non sono letali; e basta, spero non doverlo ripetere più, che se l’autopsia ha stabilito: “intossicazione acuta”, poiché lo Xanax non è un sonnifero ma un semplice ansiolitico, doveva essere davvero tanto.

Francoforte 02 07 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.