Giu 07 2021

cremonesità-diciotto 07 06 2021

Published by at 4:43 pm under Pubblica Amm.ne

CREMONESITA’ – diciotto

La Provincia fin che c’è censura, scommetto, anche il presidente Sergio Mattarella, colpevole d’aver ricevuto i premiati dai Coldiretti! da www.cremonasera.it:

—Ci saranno anche gli alunni della Scuola Primaria Statale Giovanni Pascoli di Ripalta Cremasca (dell’Istituto Comprensivo E. Fermi di Montodine) venerdì 11 giugno a Roma, protagonisti del primo campo scuola in fattoria nella tenuta presidenziale di Castelporziano, inaugurato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della 1° Festa dell’educazione alimentare nelle scuole, che darà il via alla stagione estiva delle fattorie didattiche.

Una esperienza unica, che gli alunni di Ripalta Cremasca hanno meritato, conquistando il super-premio offerto da Coldiretti Cremona a chiusura di“Cresciamo sani, mangiamo il cibo buono”, il progetto di educazione alimentare proposto da Coldiretti Cremona alle Scuole primarie della Provincia di Cremona, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, con Coldiretti Giovani Impresa e Donne Impresa in prima linea, nell’impegno di promuovere sani stili di vita coniugati alla sostenibilità ambientale.— E www.cremonasera.it insiste nell’attaccar briga col Comune: —Altre cadute di calcinacci dal sovrappasso della tangenziale su via Bergamo, dove in diversi punti si può notare il distacco del copriferro, dovuto alla corrosione delle armature del calcestruzzo, ed a terra, accanto ai piloni di cemento, a loro volta pesantemente deteriorati, dopo essersi staccati, continuano cadere i calcinacci. L’infrastruttura era stata sottoposta a prove di carico esattamente quattro anni fa, nell’agosto 2017, quando l’amministrazione comunale aveva messo in atto una serie di controlli secondo quanto previsto da alcune disposizioni regionali.— Bisogna averli vissuti quegli anni per capire…… —Come funzionava la vigilanza del Pci negli anni Settanta e Ottanta a Cremona? Chi se ne occupava? Com’era organizzata? Chi erano i riferimenti? Che ruolo avevano le cellule nelle aziende? Quali i rapporti con le forze di Polizia? Chi era armato? Dà risposta a tutte queste domande un bel libro scritto da Elio Susani uscito in questi giorni per il Gruppo Editoriale Tab di Roma dal titolo “Quarant’anni dopo. Memorie di piombo, caffè e sigarette. I ricordi di un ex funzionario nella vigilanza del Pci”.

Francoforte 07 06 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.