Mag 29 2021

i più eguali-sessantadue 29 05 2021

Published by at 5:21 pm under Pubblica Amm.ne

I PIU’ EGUALI – sessantadue

Dalle mie 70 cartelle senza editore sui processi Iori, oggi impariamo che, come l’agente di Polizia Marchetti aveva visto doppio, figuriamoci poi se tre pastiglie, così i giudici decidono subito che non pastiglie erano, ma gocce!

—Scegliendo invece di procedere, come han fatto i giudici partendo dalla Corte di primo grado, la strada è obbligata in caso di condanna, e bisogna iniziare con un: in base alle risultanze e alle conclusioni dei periti è “altamente probabile” che né Livia né Claudia abbiano ingerito le pastiglie, per cui non restano che le gocce!

Vi risparmio, cari lettori, il chiacchiericcio sulle “risultanze e conclusioni”, perché la riga della Corte d’Appello, che ripeterò spesso: “dall’esame autoptico non è stato possibile stabilire in che forma sia stato assunto lo Xanax” chiude ogni possibilità di discussione sull’argomento pastiglie o gocce; unico fatto certo, sul tavolo si trovano solo contenitori (blister) di pastiglie, non di gocce. Invece le parole della Corte ne aprono di grandiose, la prima e fondamentale che in base al principio della condanna solo “se l’imputato risulta colpevole al di là di ogni ragionevole dubbio” del 533cpp, non si può decidere con un “altamente probabile” e proprio sul punto decisivo; qui l’a priori è evidente, e tradisce il giudice: se voglio condannare Maurizio Iori non posso tener buone le pastiglie! Poi per quale motivo l’assassino usa le gocce, fa sparire i flaconcini e al loro posto mette i blister? Per farsi scoprire immediatamente, avessero gli autoptici osservato lo stomaco al microscopio, che rileva anche i piccoli frammenti delle pastiglie, anziché a occhio nudo? Un medico esperto come Iori non ci avrebbe pensato? Qui trionfa la linea dei difensori, fin dai primi passi: o l’Accusa dimostra possibile rifilare di nascosto, in pochi minuti, quasi a digiuno, 95 pastiglie, e anche meno! o il processo termina immediatamente. Da cui la battuta, grandiosa (non mia): la Difesa ha vinto in Aula, davanti a tutti, e ha perso nel segreto della Camera di consiglio!

Francoforte 29 05 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.