Mag 24 2021

tutto vietato 24 05 2021

Published by at 5:01 pm under Pubblica Amm.ne

TUTTO VIETATO In Cina, Paese di lunga tradizione democratica, si vieta ai clienti dei ristoranti di ordinare più cibo del necessario; è noto che laggiù una scodella di riso al giorno toglie il medico di torno; da GastronomiKa, rubrica di alta cucina de Linkiesta. —Tipo: avete presente quegli uomini che ingurgitano l’impossibile per scommessa? Abbiamo sempre pensato che le gare per entrare a far parte del guinness dei primati che coinvolgevano il cibo fossero delle pessime idee, e mettessero in atto un’attività da condannare, per svariati motivi. Perché nutrirsi più del necessario è dannoso per noi, insostenibile per il Pianeta e anti etico per chi non ha modo di avere un pasto quotidiano. Lo deve aver pensato anche la Cina, che ha deciso di dare un taglio non a questa pratica, ma a due attività che conosciamo bene e che (finalmente) vengono condannate per legge. Dal 29 aprile, infatti, in Cina è entrata in vigore una nuova legge che vieta ai clienti dei ristoranti di ordinare più cibo del necessario. Per contrastare lo spreco alimentare, i locali che incoraggiano i propri clienti a ordinare troppo cibo subiscono una multa di 1.300 euro. A seguito dell’entrata in vigore della legga molti ristoranti hanno adattato le loro formule per ridurre le quantità proposte. Sempre in questa stessa prospettiva, la legge rende illegali anche i cosiddetti “mukbang”, video in cui gli utenti di Internet consumano quantità astronomiche di piatti di ogni tipo a favore di telecamera. Non solo gli autori verranno puniti, ma anche i media che li trasmettono rischiano una multa fino a 13.000 euro. Ogni anno in Cina vengono buttati 35 milioni di tonnellate di cibo, una cifra mostruosa, che forse questa legge riuscirà a limitare.

Francoforte 24 05 2021 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.