Set 22 2019

la legge del più forte-milletrecentosettantuno 21 09 2019

Published by at 1:02 pm under Pubblica Amm.ne

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE – MILLETRECENTOSETTANTUNO Dal Dubbio, tratto da un articolo di Valter Vecellio: —“Cinico mercante di morte”, definisce Enzo Tortora il Pubblico Ministero Diego Marmo; e aggiunge: “Più cercavamo le prove della sua innocenza, più emergevano elementi di colpevolezza”. Le “prove” erano la parola di Giovanni Pandico, un camorrista schizofrenico, sedicente braccio destro di Cutolo: lo ascoltano diciotto volte, solo al quinto interrogatorio si ricorda che Tortora è un camorrista. Pasquale Barra detto “o nimale”: in carcere uccide il gangster Francis Turatello e ne mangia l’intestino… Con le loro dichiarazioni, Pandico e Barra danno il via a una valanga di altre accuse da parte di altri quindici sedicenti “pentiti”: curiosamente, si ricordano di Tortora solo dopo che la notizia del suo arresto è diffusa da televisioni e giornali— Le prove dei processi Iori, una perla dopo l’altra trovate dal primo grado, che Appello e Cassazione si son ben guardati dal correggere; ecco perché Maurizio Iori, rifilando lo Xanax in gocce, lasciò sul tavolo i blister delle pastiglie, pagina 65: —I blister vuoti platealmente messi in fila sul tavolo del soggiorno sono solamente rappresentativi della attività simulatoria del suicidio/omicidio posta in essere dall’imputato. Se io assassino lascio sul tavolo un boccettino di Xanax liquido, coloro che intervengono in loco post mortem non sono in grado di capire se lo Xanax è stato usato ed in quale quantità dall’adulto trovato morto. Se invece lascio 10 blister , 9 vuoti ed uno semivuoto, il pensiero dei soccorritori va ad un subitaneo consumo di 95 compresse, sicuramente indicativo, insieme all’apparato delle bombolette di gas divise nei 4 angoli della stanza, per un suicidio avvenuto sia per ingestione di farmaci che per la respirazione del gas.

Cremona 21 09 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.