Set 11 2019

liliana segre 11 09 2019

Published by at 5:19 pm under Pubblica Amm.ne

LILIANA SEGRE

Nessuno di noi abbia cuore può impermalirsi per le parole che le attribuisce Repubblica, il quotidiano col ramoscello d’ulivo sempre in pagina; magari poteva essere più precisa, i senatori del centrodestra non gridano certo sia reato salvare la vita di chi sta per annegare; intolleranza e odio sono diffusi in qualsiasi parte, la Lega e Salvini al massimo possono essere tacciati di egoismo; sui simboli religiosi usati in politica, perfino Shakespeare fa invocare a Riccardo III “il nostro bel San Giorgio”…..

—Pronuncia invece un discorso forte che ruota intorno ad un concetto chiaro: “Ho vissuto sulla mia pelle l’intolleranza e l’odio e so la facilità di passare dalle parole ai fatti. Mi hanno insegnato che chi salva una vita salva il mondo intero; per questo un mondo in cui chi salva vite viene osteggiato mi pare proprio un mondo rovesciato”. Una citazione dal Talmud. Uno schiaffo ai senatori del centrodestra che proprio quello gridano: è reato salvare in mare vite umane. E il bersaglio dei suo discorso è Matteo Salvini:  “Mi hanno preoccupato i numerosi episodi susseguitisi durante l’ultimo anno che mi hanno fatto temere un imbarbarimento con casi di razzismo trattati con indulgenza, la diffusione dei linguaggi di odio. Anche con l’utilizzo di simboli religiosi in modo farsesco e pericoloso, un revival del ‘gott mit uns’. A me fanno questo effetto, forse solo a me in quest’aula”, dice. La senatrice non replica ai leghisti che gli ricordano che Conte è andato a Porta a Porta con l’immagine di Padre Pio.

Cremona 11 09 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.