Set 04 2019

la piattaforma Rousseau 04 09 2019

Published by at 5:27 pm under Pubblica Amm.ne

LA PIATTAFORMA ROUSSEAU è ridicola per tanti motivi, il primo che i votanti approvano sempre la decisione dei leader, ma non è illegittima, come sostengono troppi, anche Guido Neppi Modona sul Dubbio: il popolo grillino non entra nemmeno in Parlamento, quindi è fantasioso scrivere di voto di fiducia, semplicemente, come un qualsiasi congresso, ordina ai propri parlamentari di scegliere in piena libertà Di Maio. —Forse sarebbe il caso che Luigi Di Maio, prima di evocare più o meno fantasiose forme di democrazia diretta, riflettesse sulla portata dell’articolo 1 comma 2 della Costituzione, ove con grande linearità e chiarezza si afferma che “La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”. Ebbene, nel procedimento di formazione del governo il popolo interviene nella “forma” della sua rappresentanza parlamentare mediante il voto di fiducia di Camera e Senato. In tale procedimento giustamente la Costituzione non ha previsto forme di partecipazione diretta del popolo, al fine appunto di evitare confuse sovrapposizioni di organi e di funzioni. Con buona pace di Di Maio la consultazione della piattaforma Rousseau dovrebbe essere rinviata ad altra occasione, nel rispetto delle forme e dei limiti entro cui la Costituzione consente l’esercizio diretto della sovranità popolare. Purtroppo, e con le conseguenze del caso, così non accadrà.

Cremona 04 09 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.