Set 04 2019

giocare a tutto campo 04 09 2019

Published by at 5:19 pm under Pubblica Amm.ne

GIOCARE A TUTTO CAMPO Mauro Anetrini su l’Opinione delle Libertà; io non ho mai pensato né tanto meno scritto che il Conte bis viola la libertà perché il popolo deve votare eccetera, ci sono le regole, anche quelle che riguardano tempi e modi del voto, e vanno rispettate, tutte; ma sono d’accordo con Anetrini che se gli esclusi dal Governo giocano bene le Regioni, sono gattacce da pelare, e di quelle gattacce che non vogliono farsi pelare….. —Io ci andrei piano a cantare vittoria. Anzi, sarei molto prudente e ci rifletterei due volte, prima di issare la bandiera del trionfo. Va bene: con il consenso di 79mila elettori, siete riusciti a fare il Governo e, ora, marcerete compatti con i nuovi amici verso il sole dell’avvenire. Tutto a posto, dunque. Non direi. Intanto, dovrete confrontarvi con un’opposizione parlamentare che vi renderà la vita difficile, considerati anche i numeri risicati che avete al Senato. Ma, soprattutto, l’opposizione ha un numero sufficiente di Regioni. Che cosa significa questo (?), direte voi. Significa… significa… significa che cinque Consigli regionali possono chiedere il referendum. Ovviamente, deve trattarsi di una materia per la quale il referendum è ammesso e c’è da superare il vaglio della Corte costituzionale. Tuttavia, cinque Consigli regionali, ben organizzati e coordinati, possono elaborare una strategia di eliminazione chirurgica di norme e tenere sotto tiro la vostra produzione normativa. Del resto, anche questo lo sapete, la maggioranza del Paese non è dalla vostra parte e, almeno in questo caso, il voto sarebbe inevitabile. Seconda questione. I vostri amici del Partito Democratico conoscono bene l’articolo 117 della Costituzione e sanno che lo stesso prevede un lungo elenco di materie (delicatissime) nelle quali la legislazione è attribuita allo Stato e anche alle Regioni. Si chiama legislazione concorrente. Pensate un po’ come ci divertiremmo ad anticiparvi su tutto, ottenendo di fatto l’autonomia che di certo vorrete negarci. Basta poco: è sufficiente incontrarsi, stendere un piano e le danze si aprono. Io ci andrei piano a cantare vittoria. I veri pericoli vengono dalle province dell’impero. I libretti della Costituzione li vendono anche qui.

Cremona 04 09 2019 www.flaminiocozzaglio.info flcozzaglio@gmail.com

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.