Giu 10 2015

osservazioni di un associato-centottantatre

Published by at 7:28 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – CENTOTTANTATRE
Ho sempre saputo d’essere matto, e da quando pubblico i dati della Libera son stato promosso diffamatore, e siccome mi son permesso qualche critica alla Provincia fin che c’è, ho scoperto dai suoi più raffinati giornalisti di scrivere sciocchezze; la mia condizione di libertà, evidentemente, è lì per finire, i miei custodi decideranno se in carcere o in manicomio, anche se pare li abbiano aboliti.
Che fare? Mi unisco ai matti disinformati come me, in vista dell’assemblea del 12 giugno, e vado avanti!
Mentre Coldiretti continua a mietere, come succede a chi ha ben seminato, ecco un estratto dell’ultimo successo:
–Dopo la dichiarazione finale del G7 per un’accelerazione sull’intesa per l’area di libero scambio fra Europa e Usa, il cosiddetto Ttip, per arrivare a una cornice dell’accordo entro la fine dell’anno è arrivata ad Expo la prima delegazione Usa guidata del governatore del Nebraska, Pete Ricketts. Per l’incontro è stato scelto il padiglione della Coldiretti, inizio cardo sud, considerato l’impatto rilevante dell’accordo per l’agroalimentare.–
successo di livello internazionale, come si vede, cui è estranea Confagricoltura di Roma, avranno altri pensieri, la Libera di Cremona si prepara all’assemblea del 12, dove l’oggetto non sembra il libero scambio tra Europa e Usa, ma, se l’assemblea acquistasse la vivacità d’obbligo, l’eliminazione di scorie tossiche. Premetto: i soci che approvassero senza discutere il menu letto da damigel Filippini e cucinato da Sorrentino e Criniera Ardigò, si preparino ad assumere, come nella ratifica del licenziamento di Guido Vezzoni, tutte le responsabilità anche patrimoniali, in proprio; tanto premesso, se un socio nella piena libertà dell’assemblea facesse questa bella domanda:
“Sulla lettera dei “dieci punti” di ottobre 2014, che contiene atti circostanziati e gravi, lei presidente, col pronto soccorso dei professionisti di servizio, e la supervisione del collegio sindacale, ha ordinato verifiche documentali accertandone l’esito, son passati ormai otto mesi, o s’è limitato a chiedere la “solidarietà” del Consiglio, in un’eventuale confusione fra danneggianti e danneggiati?
Domanda da diffamatore, da matto o da sciocco? Vedano Lor Signori con l’obbligo di legge di rispondere, ma non si lamentino se a furia di tacere la risposta alla fine la dà la Procura…..
Altra domandina, per carità, non addebitatemi amici che non ho:
“Gli emolumenti degli amministratori delle società del Gruppo, per il 2014, son stati pagati per intero? Se non fosse, Egregio Presidente Filippini, damigello, come può sostenere che tutto va bene, da che per legge van pagati con l’approvazione del bilancio 2014, tant’è vero che i compensi dei sindaci son saldati? Per caso, son finiti nel dimenticatoio altri debitucci?”
A spanne, se ne possono fare a decine domande del genere, che credo subiranno la medesima risposta: o la negazione o il silenzio, per via che Flaminio Cozzaglio è matto o diffamatore o sciocco o tutto assieme!

Cremona 10 06 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.