Mag 24 2015

osservazioni di un associato-centosessantasei 24 05 2015

Published by at 10:09 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – CENTOSESSANTASEI
Forza dunque, amici della Libera, in massa all’assemblea ordinaria del 12 giugno, ricordandovi che è una grande occasione, prima delle straordinarie che lo stato dell’associazione richiederà nei prossimi mesi; è il tempo e il luogo di far le domande, esigere le risposte, senza farvi incantare dall’imbonitore di turno. Numeri, sempre numeri, fortissimamente numeri, niente all’incirca va bene vedremo, e più siete, più parlate, più mettete alle strette chi dal palco ha l’intenzione di prendervi in giro. Riprendo un passo delle relazione Begatti, su cui i damigelli, per quanto soccorsi dai Sorrentino e dai Criniera Ardigò, cercheranno di svicolare, se insistete a far domande:
“Il risultato economico sopra descritto ha ovviamente comportato mancanza di liquidità del Gruppo. Pertanto a partire dal mese di luglio 2014 si è proceduto ad incontrare gli istituti di credito con i quali intercorrono rapporti stabili al fine di ricontrattare gli affidamenti concessi e, nel contempo, è stata proposta una moratoria di 12 mesi dei mutui in essere (proposta formulata e non ancora accolta). Nel contempo è stato presentato il “piano di riassetto societario” che dovrebbe portare in pareggio la società (la Sec, pareggio di bilancio, naturalmente, i debiti restano sul groppone, il vostro, n.d.r.) nell’anno 2015. Siamo in attesa di conoscere gli esiti definitivi, ma le anticipazioni fornite confermano che, visti i dati del 2013, saranno effettuati tagli agli affidamenti.”
Solo in questo passo, c’è materia per infiammare l’assemblea, se è di uomini veri, non di melafacciosotto; ufficialmente, non posso scrivere nulla degli “esiti definitivi” perché, come sanno i soci più attenti, la risposta di Pivantonio alla relazione Begatti è stata sciogliere il consiglio Sec e farne nominare uno nuovo di “obbedienti” dal damigello. Ma chiunque segua a Cremona le faccende Libera sa che i rapporti con le banche son sospesi a un filo, che la “mancanza di liquidità” cui accenna la relazione è sempre più tragica, che ogni mese sono indispensabili salti mortali per trovare i soldi per gli stipendi eccetera.
Insistete su queste domande, se volete il bene della vostra associazione, e non accontentatevi di risposte per così dire, e visto che il pezzo sopra, anche se rispecchia lo stato del Gruppo, si riferisce alla Sec, editore della Provincia fin che c’è, chiedete, sempre in numeri, i costi, stipendi più contributi, dei vari Pennadoro, capiservizio eccetera, tanto per aver la conferma che, pagati da voi, guadagnano più di voi.
Poi, anche se “nessun maggior dolore che ricordarsi del tempo felice ne la miseria”, ma solo per capire cos’è successo negli ultimi anni, dal 2008 in poi per esser chiari, informatevi sui conti in banca che aveva lasciato Mario Maestroni, se a suo tempo aveva bisogno di mendicare affidamenti, se aveva ipotecato gli immobili eccetera, così capite meglio la fiducia che dovete avere nei successori di Pivantonio!
E se per caso don Ernesto celestino fosse ancora in Fiera come ex presidente del Consorzio Agrario, chiedete quando sente il dovere di andarsene.

Cremona 24 05 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.