Mag 13 2015

osservazioni di un associato-centocinquantacinque 13 05 2015

Published by at 8:11 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – CENTOCINQUANTACINQUE
Stile Provincia fin che c’è; ieri doveva dare il resoconto di tre consigli, Consorzio, Libera, Fiera, sapendo benissimo che avrei scritto anch’io che son più letto e creduto di loro dai “clienti” cui mirano, gli agricoltori della Libera. Rileggiamoli assieme. Pagina 8 Economia cremonese. La prima metà occupata dalla conferma in Fiera di Pivantonio, che non perde l’occasione di annunciare i progetti “che ci hanno consentito di guadagnare una posizione di leadership internazionale nei nostri settori di riferimento, anche grazie a quella internalizzazione che resta una delle nostre priorità”, e nemmeno quella di ringraziare con titolo e foto il gregario più fedele, tale Rivoltini Massimo, ciellino, nominato vicepresidente. Nell’ambiente, Comunione e Liberazione mostra volentieri i suoi campioni, Rivoltini e don Ernesto celestino; dopo, abbiano un po’ tutti il pudore di non lamentarsi di certi risolini e dubbi sulla fede che sbandierano ogni momento!
Ma il più bello viene dopo, in purissimo stile Provincia fin che c’è, l’elenco dei consiglieri e la categoria che rappresentano; tra essi, don Ernesto celestino, definito ex presidente del Consorzio Agrario. Se ex, cosa cazzo resta attaccato alla poltrona, detronizzato com’è da una settimana, e proprio il giorno in cui viene nominato il suo successore: Paolo Voltini. Che è già in consiglio Fiera, in conto Coldiretti, ma la Provincia fin che c’è ricorda nome cognome categoria degli altri quattordici consiglieri ma non lui né Coldiretti! Lo stile Pivantonio&Pennadoro è sempre inconfondibile!
In basso alla pagina, tutto in piccolo, titolo articolo foto, il trionfo di Paolo Voltini, il nemico, al Consorzio Agrario, che dichiara al servizio di tutti gli agricoltori; sottinteso per chi conosce i fatti: è finita l’era degli amici degli amici degli amici.
Terzo consiglio, alla Libera: sfogliate come avete voglia la Provincia fin che c’è, diretta da Zanolli Pennadoro Vittoriano, portavoce del dottor Pivantonio, ma non troverete una riga. Il motivo è evidente: si discuteva dei bilanci, e, come gli rimprovero e insegno nello stesso tempo, di frequente, a Pennadoro manca la capacità di dar lo stesso la notizia sgradevole con quel tocchetto in più o in meno per toglierle il veleno; risultato, i soci Libera vengono a leggerla da me, che ringrazio!
E rimpolpo la cronaca di ieri. Secondo il commercialista di fiducia Sorrentino, presente come fosse un socio, la situazione del Gruppo non è disastrosa come scrivo io, anzi sta migliorando e fra un po’ si ricomincia a guadagnare; come e dove, lo racconterà la prossima seduta, e la prossima ancora illustrerà il progetto di ripiano del debito complessivo, oggi sui 30 trenta milioni, sempre che un creditore non ne chieda una buona fetta prima. Per i dettagli, ha dimenticato di spiegare come verrà messo a bilancio il presumibile ulteriore debito, se va bene mezzo milione, per la causa di lavoro con l’ex direttore Guido Vezzoni; s’è però ricordato di far mettere nel collegio sindacale Sec il suo collega di studio.
Per l’intermezzo, ha provveduto don Ernesto celestino, e questa è veramente bella; premessa, lui e gli amici pivantonini, Guidimario compreso, capiranno tra molto po’ cos’è successo al Consorzio, ma glielo ripeto lo stesso: anche i soci Libera erano strastufi dell’andazzo e han colto l’occasione per spalancar le finestre e cambiar aria con l’aiuto di capitan Voltini; ma a don Ernesto e agli amici beneficiari non è andata giù e han preteso la confessione dei “traditori”, in parole povere don Ernesto celestino, bava alla bocca, sarà l’effetto Voltini, ha ordinato ai colleghi consiglieri: adesso uno per uno vi alzate in piedi e dite per chi avete votato!
E finalmente tutti e nove i consiglieri di opposizione l’han mandato a cagare per direttissima!

Cremona 13 05 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.