Mag 09 2015

j’accuse- quattrocentosettantaquattro 09 05 2015

Published by at 1:29 pm under cronaca cremonese,Giudici

J’ACCUSE – QUATTROCENTOSETTANTAQUATTRO
La vittoria è raggiunta a piccoli passi, specie se l’altro intende difendersi, e naturalmente è più facile se contro il suo bastone io ho due pistole. Il processo è una sfida molto particolare perché l’imputato, sempre, altrimenti non sarebbe imputato, ha solo il bastone. Siamo ancora all’udienza del 5 dicembre 2012, deposizioni e confronto dei consulenti autoptici, e di riffa o di raffa il problema principale è sempre quello, come possibile rifilare di nascosto una quantità di Xanax da stordire e poi intossicare. Tocchetto dell’avv. Pagliari, Parte civile:
Avv. Parte Civile, Pagliari – Bene. Un’altra precisazione che magari posso chiedere o a lei o se vuole intervenire anche la Dottoressa Locatelli, volevo capire bene gli effetti tossici da sovraddosaggio di Alprazolam, abbiamo già detto sonnolenza e… ma assunzioni in dose massicce possono influire anche sulla capacità motoria di una persona?
Consulente Tecnico, Bernini M. – L’Alprazolam come tutte le benzodiazepine ha un effetto neurodeprimente cioè di sedazione se vogliamo diretto sul sistema nervoso centrale cioè sull’encefalo. L’assorbimento di quantità alte porta ad un’ingravescenza dei sintomi già indicati per tutta la classe di questi farmaci e quindi la sonnolenza, l’atonia, la debolezza muscolare la perdita fino di coscienza e l’insorgenza di nausea, coma, fino al decesso ovviamente in dipendenza della dose, quindi questi effetti che sono tipici della classe sono anche corrispondenti al principio attivo all’Alprazolam così come per il Diazepam per altro.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Riducono la capacità respiratoria di una persona?
Consulente Tecnico, Bernini M. – Come esito finale sì, deprimendo i centri del respiro perché c’è una depressione dell’intero sistema nervoso centrale.—————-
Il primo traguardo è raggiunto; se dai una dose massiccia, sovraddosaggio, di Alprazolam, il principio attivo contenuto nello Xanax, stendi una persona. Adesso devi tagliare l’altro traguardo: come ha fatto Maurizio Iori? Primo passo, stabilito che una dose massiccia di Xanax stende un adulto, ma è difficile rifilargliela di nascosto, il seguito non è difficile da immaginare:
Avv. Parte Civile, Pagliari – Volevo poi delle precisazioni relativamente alla formulazione in gocce dell’Alprazolam, chiedo magari alla Dottoressa Caligara. Prima di tutto volevo capire la somministrazione in gocce dell’Alprazolam è di più rapido assorbimento rispetto alle pastiglie, è uguale?
Consulente Tecnico, Caligara M. – Allora, per quanto riguarda le forme orali, le forme liquide per via orale queste si caratterizzano di un più rapido assorbimento, perché comunque sono già disciolte in un mezzo acquoso e quindi, a livello dello
stomaco passano le barriere biologiche. Contrariamente invece alle compresse dalle quali il principio attivo deve, può essere rilasciato solamente dopo che la compressa si è disaggregata. Quindi, indubbiamente le forme in gocce sono… si caratterizza di
una maggiore, di una più rapida attività.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Quindi, per noi profani è corretto dire che se io assumo un farmaco in gocce questo è anche di più rapido effetto rispetto alle pastiglie?
Consulente Tecnico, Caligara M. – Sì, perché comunque l’assorbimento, un rapido assorbimento si correla sempre ad una rapidità d’azione, perché più rapido è l’assorbimento e più rapido è la distribuzione, e quindi, più velocemente viene raggiunto l’organo sul quale la sostanza esercita la sua azione. Nel caso specifico delle benzodiazepine il sistema nervoso centrale.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Ho capito. Un’altra precisazione sulle gocce, abbiamo sentito prima che sono commerciate edulcorate attraverso degli aromi al gusto di agrumi, mischiate quindi queste gocce a bevande o a cibi, si diluiscono completamente o lasciano residui come le pastiglie?
Consulente Tecnico, Caligara M. – No, non lasciano, le gocce non lasciano alcun residuo perché sono in forma liquida, quindi, si possono ben mescolare ad esempio con dei succhi di frutta.
Avv. Parte Civile, Pagliari – In base alla sua esperienza personale di tossicologa forense è mascherabile il gusto farmaceutico delle gocce quando vengono diluite in bevande?
Consulente Tecnico, Caligara M. – Allora, generalmente le gocce si assumono mescolandole all’acqua, cioè in due dita d’acqua vengono, con il contagocce conteggiate le gocce, e quest’acqua per sé mantiene un gusto farmaceutico. Questo gusto si può ad esempio mascherare se io edulcoro quindi il bevanda e quindi, se la
mescolo quindi con dei succhi che magari hanno già di per sé un sapore amarognolo, un sapore aspro.
Avv. Parte Civile, Pagliari – Sempre un’ultima precisazione riguardo alle gocce di Xanax, mi ha fatto venire in mente lei la domanda, sono incolori le gocce di Xanax?
Consulente Tecnico, Locatelli A. – Alcune dunque, se non ricordo male quelle dello Xanax, sì. E per quanto riguarda quindi, lo Xanax, dunque sono flaconi da 20
millilitri che contengono 0, 75 milligrammi, millilitro di principio attivo e tra gli eccipienti c’è l’aroma di pompelmo, per la Kaiser, per la … (parole inintelligibili)… altre hanno un aroma all’amarena ed altri ancora hanno degli aromi di frutta non
specificati. E comunque tutti contengono saccarina le gocce che è un edulcorante.
Consulente Tecnico, Gigli F. – … no, quello che volevo dire che non si parla di dieci o venti gocce che si mascherano bene magari in un succo di frutta con un certo sapore, ma si parla di un quantitativo molto più grosso e che dovrebbe essere stato assunto.————————————————————
Capito il gioco di chi ha la pistola? Prima, lo Xanax in quantità stordisce; poi, siccome è dura dimostrare come “far bere” lo Xanax in quantità, da pastiglie lo si veste in gocce e lo si diminuisce!

Cremona 09 05 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.