Apr 09 2015

l’evoluzione della lingua 09 04 2015

Published by at 1:56 pm under costume,cronaca nazionale

L’EVOLUZIONE DELLA LINGUA
Che mi fosse vietato dire negro, come nei sessant’anni precedenti della mia vita, ma per un solo motivo, esisteva solo quella parola per indicare un negro, per me e per gli altri italiani, lo sapevo; da qualche anno devo togliere la “g” e pronunciare: nero. Sembra più democratico.
Sapevo anche del divieto di usare: zingaro, forse perché termine troppo vecchio, fin che mi vien permesso scrivere: vecchio; usato da Luigi Pulci nel 1484 e da Buonarroti il Giovane nel 1612, deve essere sostituito, non so se ci sia già la legge, da: rom.
E va bene anche questo.
Soprattutto, evitare di passare dalle parole ai fatti, come Matteo Salvini, quello della Lega: gli do un preavviso di sei mesi e poi rado al suolo i campi dei rom.
Andar bene, ci si becca del: “inquietante” da Madama la Boldrina, la terza carica dello Stato. Per non parlare dei preti e degli intellettuali, in genere di sinistra.
Speriamo non ci venga tolto il permesso di un’indagine sociologica: con che lavoro si mantengono quelli dei campi rom…….

Cremona 09 04 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.