Apr 04 2015

succede nelle migliori famiglie-tre

Published by at 6:35 am under cronaca nazionale,Giudici

SUCCEDE NELLE MIGLIORI FAMIGLIE – TRE
E col pezzo di oggi finiamo la presentazione dell’antefatto, che dimostra anche al Tribunale di Milano piacciano i giochi dei bambini dell’asilo, o il vengo anch’io no tu no di Jannacci: Guido Salvini non ha il diritto di arrivare al suo studio come i colleghi e gli impiegati della Cancelleria. Facessi io una roba del genere, prima di Salvini la Magistratura unita mi seppellirebbe di provvedimenti d’ogni tipo. Mi raccomando, guai dire al negro che è di pelle scura: è razzismo!——————————————-
– ho comunque usato per tutto l’autunno e l’inverno la chiave e il badge che mi erano stati dati anche se ciò mi costringeva di fatto ad entrare dalla “porta di servizio” e a passare di norma in mezzo agli avvocati e ai detenuti che nella sala d’aspetto attendevano l’udienza. Era inoltre piuttosto disagevole dove usare due mezzi di accesso, prima la chiave della porta esterna, poi posare borsa e faldoni su una panca della sala d’aspetto e con le mani libere manovrare il badge. Se avessi avuto la chiave centrale, come tutti, sarei entrato in ufficio direttamente dalla Cancelleria e avrei usufruito dell’accesso normale per tutti.
-dal 4 agosto 2010, a seguito di mia risposta positiva ad un interpello urgente del CSM, sono stato applicato presso il Tribunale di Cremona ove svolgo attività di GIP-GUP ed anche alcune volte, a causa della forte carenza di magistrati, quale Presidente del collegio penale e giudice monocratico per le direttissime. Ovviamente sono sempre in organico al Tribunale di Milano che copre anche le spese di trasferta tramite la nostra Corte d’Appello. Sul piano logistico ed organizzativo nulla è cambiato e non mi è stata data dal Presidente del Tribunale alcuna nuova disposizione. Mi sono organizzato nel modo migliore per ottimizzare il servizio e ridurre le spese con 2 (e più raramente 3 in caso di turni di convalida) trasferte settimanali e con lo studio e la redazione degli atti a Milano portando con me i fascicoli e tenendomi in continuo contatto col personale di Cremona peraltro molto disponibile. Al rientro da Cremona in genere verso le ore 17.30, a Cancelleria chiusa, mi sono normalmente trattenuto in ufficio sino alle ore 21.00 e così in genere anche negli altri giorni in cui non mi spostavo, lasciando in genere l’ufficio poco dopo il pres. Micara anche lui uso a trattenersi in ufficio a lungo. Di norma mi sono recato in ufficio anche di sabato e di domenica perché, come è noto, il ruolo di GIP è caratterizzato dall’urgenza degli atti che si è chiamati a compiere e per ragioni di trasferimenti o congedi per maternità di altri colleghi ero spesso l’unico GIP in servizio.
– durante tutti questi mesi ho potuto a ricevere dalla Cancelleria di Cremona e a mandare loro i fax relativi ai provvedimenti urgenti utilizzando anche il mio telefono fax-segreteria che mi sono tempo addietro comprato a mie spese che funzionava grazie alla linea esterna di cui ero a assegnatario sin dal lontano 1985 e che mi è stata disattivata a mia insaputa il 9 febbraio. Anche la segreteria oltre al fax era utilissima perché spostandomi di frequente e tenendo presente che molte persone legate da ragioni professionali usavano da anni quel numero fisso (55184794), al rientro da Cremona potevo ad esempio sapere chi mi aveva cercato. Ho sempre mandato personalmente i fax con le mie mani e svolto a Milano gli altri incombenti diretti a Cremona da solo senza disturbare il personale amministrativo del Riesame con cui condividevo soltanto i locali sapendo che aveva già molti compiti urgenti da espletare.
– questo modulo organizzativo ha avuto ottimi risultati tanto che in pochi mesi ho riassorbito quasi per intero l’arretrato GIP-GIP che si era formato nel periodo precedente e, su richiesta del Presidente del Tribunale di Cremona, la mia applicazione è stata rinnovata sino al 4 agosto 2011.
Il lavoro proseguiva quindi in modo molto soddisfacente e senza ritardare nemmeno un atto urgente. Poste queste premesse è più facile comprendere il seguito.————-

Cremona 04 04 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.