Apr 03 2015

siamo sempre qui 03 04 2015

Published by at 7:01 am under cronaca nazionale,Giudici

SIAMO SEMPRE QUI La prima domanda, la solita, come può finire un’intercettazione del genere sul Corriere on line; la seconda, uno come Berlusconi deve essere intercettato, sempre, di principio; la terza, ovvia, uno come Berlusconi parla con migliaia di persone, tutte quindi corrono la certezza di finire sui giornali. —Anche il nome dell’ex premier Silvio Berlusconi spunta tra le migliaia di intercettazioni dell’inchiesta sulle tangenti a Ischia. Sono le 11.31 dell’11 maggio dello scorso anno. È Silvio Berlusconi, tramite la sua segreteria – annotano i carabinieri del Noe – a chiamare Amedeo Laboccetta, ex parlamentare del Pdl. È lui ad essere intercettato, perché gli inquirenti intendono chiarire soprattutto la natura dei suoi contatti con Francesco Simone, il responsabile delle relazioni istituzionali della cooperativa CPL, arrestato nei giorni scorsi.
Con Laboccetta il Cavaliere «parla, tra l’altro, della situazione di crisi sociale. Berlusconi dice inoltre – scrivono ancora i carabinieri – che i giudici, anche su ordine del Capo dello Stato, aspettano soltanto un suo passo falso per avere la scusa ed arrestarlo»—
Cremona 03 04 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.