Mar 15 2015

a proposito di soldi 15 03 2015

Published by at 9:48 am under costume,cronaca cremonese

A PROPOSITO DI SOLDI
Per fortuna a Cremona , oltre alle signore di casa Folli Ernesto, vivono persone come Walter Gualtiero Nicolini, che fin da giovane ha donato il tempo libero a chi ne aveva bisogno; per mantenersi, s’è accontentato dello stipendio di professore. Qui sotto, la sua lettera.
“Caro Flaminio, un amico vicino alle nostre molte iniziative che abita in Giappone ( e che ovviamente ti legge ) ci ha fatto pervenire alcune sue osservazioni che il CDN della nostra associazione ( figlia di un Dio minore ) non può non fare proprie . Te le invio con buona pace di chi si lamenta per non poter più ricevere contributi astronomici come in passato e per segnalare che oltre all’amico Melega che giustamente hai citato ce ne sono anche altri a Cremona disponibili a lavorare gratis per i propri “ideali “. Buona giornata e buon lavoro Gualtiero.”
—In merito a finanziamenti ed agli aiuti economici ad enti e associazioni che organizzano manifestazioni in città e provincia di Cremona, in Italia e all’estero è bene che si sappia che l’ANLAI è ” in attività” da dieci anni e che in questo periodo ha organizzato 8 concorsi nazionali per strumenti ad arco e 5 concorsi internazionali per strumenti ad arco antichizzati ( la nona e la sesta edizione sono in programma ), tre concorsi internazionali per copie di strumenti antichi , un paio di concorsi di chitarra classica, circa un centinaio di concerti più o meno importanti ( tra cui anche di violini di Stradivari e di Amati ), mostre di strumenti di grandissimo interesse vedi “ I grandi quartetti della liuteria italiana“ e la mostra di Rimini al Museo della città con esposizione anche di quadri del Baschenis. Ed ancora le mostre della collezione Maggi quindi convegni, simposi, conferenze, presentazioni di opere sino alla recentissima mostra di San Pietroburgo della quale l’Anlai è stata l’ispiratrice. Il Comune di Cremona sia con la presente e la passata amministrazione ha concesso gratuitamente sale e saloni ( Salone dei quadri, Sala Alabardieri altre sale del palazzo comunale,cortile Federico II, sala Puerari, Sala Rodi e Santa Maria della pietà ) ed anche la sede operativa al quartiere Gisiotto con regolare affitto e merita la piena riconoscenza. Quello che vorremmo sottolineare è che se ad altri è stato possibile arrivare ad elargire aiuti e cifre in alcuni casi non indifferenti, in dieci anni all’Anlai Conune, Provincia e Regione Lombardia hanno dato complessivamente euro 0 ( zero ripetiamo ) di contributi. Eppure qualcosina per Cremona l’Anlai pensa di aver fatto ed anche per la liuteria italiana e quella cremonese. Ma noi andiamo avanti lo stesso con il nostro entusiasmo e il nostro sorriso. CDN Anlai—

Cremona 15 03 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.