Feb 21 2015

non ne vale mai la pena 21 02 2015

Published by at 8:49 am under cronaca cremonese

NON NE VALE MAI LA PENA
Non ha senso rispondere al senatore comunista Pizzetti Luciano: guadagna meno di un bergamino e la maggioranza dei cremonesi votò a favore dell’inceneritore. Così, grazie alla sua mediazione, dei 255 dipendenti Tamoil ben 104 “hanno trovato collocazione lavorativa diretta” mentre 51 “hanno usato parzialmente gli ammortizzatori sociali e si sono autoricollocati”; per i rimanenti, l’effetto della sua mediazione è meno visibile, giacché 61 “sono stati accompagnati alla pensione” e i rimanenti 39 “non hanno voluto usufruire dell’assistenza alla ricollocazione utilizzando tutto il lungo percorso degli ammortizzatori sociali”.
L’italiano, come sempre, è faticoso per lui che lo scrive e non parliamo di chi lo legge, ma si ravviva ogni tanto dei suoi guizzi di comicità, temo, involontaria; rivolto a Lapo Pasquetti, cui invidia i modi signorili, non riesce a trattenersi dall’osservare:
“Per notizia dei rivoluzionari in cachemire che dal balcone di casa osservavano gli operai Tamoil manifestare a salvaguardia del proprio lavoro eccetera.”
C’è chi li osserva dal balcone di casa, c’è chi li osserva dalla terrazza panoramica di CastelPizzetti!

Cremona 21 02 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.