Feb 20 2015

tranquilli, è arrivato lui 20 02 2015

Published by at 8:59 am under cronaca cremonese

TRANQUILLI, E’ ARRIVATO LUI
Tutta la pagina ieri, oltre al titolo di testa in prima sulla Provincia fin che c’è, per Massimo Siboni, nuovo presidente Aem, che spiega a noi cremonesi un po’ tonti: i manager vanno giudicati per le capacità e non per le appartenenze politiche.
Ecco il biglietto da visita:
“Aem è una realtà molto complessa con un debito di un centinaio di milioni di euro, ma con un patrimonio altrettanto imponente fatto di tante cose; reti, come l’idrico e la fibra, immobili (la sede in cui siamo, Centro servizi, l’area dell’ex Macello) e partecipazioni. Questo patrimonio ci deve lasciare tranquilli sulla solidità dell’azienda.”
Punti di vista. Io avessi una casa che vale 100mila euro e altrettanto debito, pur lavorando non mi sentirei tranquillo; e se il mio creditore vuole i soldi?
Certo, Aem ha un vantaggio che io non ho: alza le tariffe. Fin che basta. Ma, mentre io la mia casa forse riesco a venderla, voglio vedere il manager capace di vendere le fognature, il park Massarotti, l’area Macello eccetera che a suo tempo Aem ha comprato a suon di milioni dal Comune o in suo conto, avesse bisogno di quei soldi! Le fogne a garanzia dei debiti, parola di manager capace!
Resta inteso, visto il nuovo corso della Giunta Galimba, se intendessero querelarmi ritiro tutto, anche i pezzi scritti l’anno scorso………

Cremona 20 02 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.