Feb 19 2015

nulla al caso 19 02 2015

Published by at 9:06 am under cronaca nazionale,Giudici

NULLA AL CASO
Due chiacchiere con un avvocato, di quelli bravi e conosciuti in tutta Italia. Come può essere una prova l’aver trovato sui vestiti di Yara le fibre del sedile del furgone di Bossetti, che non sarà una Ferrari su misura. Avvocato di scarsa fede. Dal Corriere di ieri:
“Ma i sedili dell’Iveco di Bossetti sono così personalizzati da poter sostenere che quel tessuto appartenga solo a quel furgone? In realtà sono di serie. C’è però un passaggio precedente che giustifica la sicurezza degli inquirenti. Sono risaliti a 2000 Iveco Dayli immatricolati nel nord Italia, da Reggio Emilia in su. Li hanno controllati e fotografati tutti. Poi hanno verificato dove si trovassero i proprietari, il 26 novembre 2010. Qualcuno è stato convocato per chiederglielo, ma per buona parte è bastato verificarlo con le celle telefoniche agganciate dai loro telefonini. Nessuno di loro risulta essere stato nella zona di Brembate Sopra, il giorno dell’omicidio. Nessuno tranne Bossetti eccetera.”
Da restare allibiti. Conferma di quanto scrivo sul caso Iori: tutti possiamo diventare Iori, se ci imbattiamo nel giudice giusto.

Cremona 19 02 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.