Feb 10 2015

i tre poteri 10 02 2015

Published by at 9:44 am under cronaca nazionale,Giudici

I TRE POTERI Spero non aver mai dato l’impressione di essere a favore o contro per partito preso: se bastono da anni, ogni giorno, i giudici del caso Iori, non ce l’ho con la categoria, semplicemente non sono d’accordo, fatti e “ragionamenti” alla mano, con ciò che han combinato quelli del caso; i giudici per me non sono né impiegati, né matti, né comunisti; svolgono la funzione più delicata della società e devono essere osservati da vicino, proprio come loro controllano chi di noi passa sotto la loro lente. Come sostengo che il potere legislativo esiste solo nella mente degli studiosi e dei professori d’università: se non l’ha il Governo, ce l’hanno i partiti, non certo il Parlamento. Imperfetta che sia la cinghia di trasmissione, e soprattutto il funzionamento, dove vien triturata la volontà dell’elettore, è la classe politica a stabilire le norme che reggono lo Stato, non certo la magistratura; eppure succede spesso il contrario, come ci informa qui sotto il Corriere on line: —Non è obbligatorio, per uno Stato, avere una legge che estenda il vincolo del matrimonio alle coppie gay. Non lo impongono né l’Europa né la Costituzione, sostiene la Cassazione, e la mancanza di un tale obbligo non è una discriminazione. Per questo dice no alle pubblicazioni delle nozze tra omosessuali, i quali devono invece avere «statuto protettivo» con i diritti e i doveri delle coppie di fatto.—
Cremona 10 02 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.