Gen 23 2015

osservazioni di un associato-quarantacinque 23 01 2015

Published by at 8:58 am under cronaca cremonese

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – QUARANTACINQUE
Ed ecco la parte pubblicabile della lettera cui accennavo ieri:
——————Vede, quando nella nostra associazione, a distanza oramai di mesi, per sapere i fatti (puntualmente confermati poi da più parti), i soci devono leggere il suo blog… con tutto il rispetto e con riconoscenza, la dice lunga sull’attuale situazione e di come chi ha gestito l’associazione in questi anni (presidente in primis) abbia contribuito alla perdita di quella IDENTITA’ unica, fiera, leale, rispettosa e determinata che ha sempre legato i soci alla LIBERA ASSOCIAZIONE AGRICOLTORI di CREMONA. Per ritrovarla bisogna riportare ai soci il loro ruolo, bisogna costruire nuovi soci che sappiano leggere per tempo le dinamiche sindacali; bisogna riportare fiducia a chi, in questi anni, schifato, ha lasciato l’associazione; bisogna RICONOSCERE GLI ERRORI FATTI e cercare di NON RIFARLI!!!
Caro Presidente Filippini a lei l’arduo compito di dirigere le operazioni.
Cari consiglieri a Voi la responsabilità di capire che il futuro dell’associazione è nelle vostre mani!! Non in quelle di chi oggi non è seduto con voi al tavolo consigliare; e nemmeno nelle mani dei funzionari di zona che vi fanno le pratiche e che vi preparano, in tutti i sensi, i contratti d’affitto!!. Quando siete seduti nell’aula del consiglio, non ci sono più i bianchi ed i neri come qualcuno continua a vendervi. Quando siete seduti nell’aula del consiglio dovete usare la vostra testa! E scegliere…siete voi gli artefici delle vostre decisioni. Non c’è più la maggioranza di uno o dell’altro… C’è solo la COSA GIUSTA da FARE per L’ASSOCIAZIONE, non per le vostre aziende, ma per l’ASSOCIAZIONE: dovete deciderlo voi qual è!! E’ tutto nelle vostre mani! Cari funzionari….fate solo i funzionari!! .. e facendo solo quello, se lo fate bene (!?), avete molto da fare, credetemi!
Caro Presidente Guidi, faccia quello che deve fare, se ritiene che la situazione sia irrimediabile: troppo importanti sono le sfide che riguardano il mondo CONFAGRICOLTURA e che non possono prescindere da una LIBERA coesa, decisa e soprattutto SANA!!! ( in tutti i sensi). Cari colleghi soci… SVEGLIATEVI!!! Sia dall’una che dall’altra parte!! Riprendiamoci la nostra IDENTITA’!!
Siamo sulla stessa barca e dobbiamo remare nella stessa direzione: ci si scontra in campagna elettorale, non si fanno questioni personali, si cerca di riconoscere obiettivamente le dinamiche dominanti e le relative anime, si acquisisce consapevolezza di CHI SIAMO!! stabilendo INSIEME, ripeto INSIEME, gli obiettivi e poi con il confronto, anche aspro, con le opportune specifiche, UNITI, si lavora, ripeto SI LAVORA, per raggiungerli. Cosi si tutelano i nostri interessi!. Per cui DIAMOCI da FARE, recuperiamo la nostra identità (che qualcuno ci ha rubato), puntiamo la prua nella giusta direzione, vediamo di non affondare la barca sui tanti scogli che il precedente comandante ci ha messo di fronte, e remiamo UNITI, DECISI e con FORZA verso il porto. Solo così saremo utili alle nostre imprese.————————————————————————
Che dire, amici agricoltori?
Prima di un giudizio sul merito: piuttosto che mugugnare in silenzio è meglio parlare in pubblico. Tanto riconosciuto al nuovo associato, che ospiterò sempre volentieri, gli piacesse, oggi purtroppo per la Libera non è tempo di Massimi Sistemi, ma di provvedimenti efficaci e veloci per non chiudere. E sperare, mi sembra di aver capito, ci riescano damigel Filippini, accucciato, coi 25 pivantonini al seguito (lunedì nel voto Vezzoni ridotti a 19, accucciato compreso), sempre agli ordini di un Pivantonio smania vendette, mi sembra irrealistico; anche se la richiesta di aiuto al presidente Guidi la dice lunga sul reale pensiero del nuovo associato. In sintesi, qualche informazione mi arriva, ecco la situazione vista e diffusa dai pivantonini, damigel Filippini, accucciato, in testa: a) la Libera è sostanzialmente sana, Cozzaglio crede alla relazione Begatti e scrive, se non balle, esagerazioni b) Cozzaglio esagera anche sulla Provincia fin che c’è, che sfiderà invece i secoli; non è vero che abbonamenti, copie, pubblicità, siano in calo c)Zanolli Pennadoro Vittoriano sta preparando un piano editoriale di rilancio, ed è proprio per questo che da un po’ di giorni non si vede in redazione……
I soci si dan da fare, parlano, pian piano vedono la situazione reale, e quando l’han capita bene la Libera ha già portato i libri in Tribunale!

Cremona 23 01 2015 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.