Gen 21 2015

il punto più basso 21 01 2015

Published by at 11:32 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

IL PUNTO PIU’ BASSO
Dal Corriere on line: —Il 64enne don Mauro rivendica «il diritto» ad andare dove vuole essendo «libero di farlo», spiega che era a conoscenza da tempo del convegno e subito s’era ripromesso di parteciparvi, afferma che non si è imbucato ma si è registrato come chiunque altro; e fondamentalmente non giudica tutta questa storia «una questione di vita e di morte» come invece «sembra che sia diventata». Nulla cambia invece per le accuse di abusi che gli sono state mosse: lui s’appella al «giudizio divino», il resto «passerà»— Dalla Provincia on line: —La presenza del sacerdote ha creato più di un imbarazzo al governatore Maroni che lunedì 19 gennaio aveva dichiarato: «Era un convegno aperto al pubblico, non conoscevo questa persona: l’unico rammarico è che il cerimoniale non mi abbia informato altrimenti quella persona sarebbe stata allontanata perché non era opportuno che stesse lì». Una affermazione che sembrerebbe essere smentita dalla cronaca – riportata da La Provincia – di un evento del giugno del 2004. Maroni e don Inzoli, infatti, erano presenti (come documenta la fotografia dell’epoca) al convegno organizzato alla palestra di via Toffetti a Crema per celebrare il 20esimo anniversario di attività dell’Associazione Fraternità fondata e presieduta proprio dal sacerdote.—– ————————————-Un bel derby: tra il prete che rivendica la libertà assoluta, anche quella di danneggiare gli altri, e si appella al giudizio divino, quelli del Papa e del suo Vescovo non bastano, e Zanolli Pennadoro Vittoriano, direttore della Provincia fin che c’è, che insinua Maroni menta perché lui e il prete s’eran visti a un convegno 11 undici anni prima, chi tocca il punto più basso?
Cremona 21 01 2015 www.flaminiocozzaglio.info
 

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.