Dic 16 2014

osservazioni di un associato-otto 16 12 2014

Published by at 7:56 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

OSSERVAZIONI DI UN ASSOCIATO – OTTO
Il personale deve essere escluso dagli “sforzi elettorali”, condensa in mezza riga l’associato, che se conduce la sua azienda come pensa scrive e si batte per i colleghi è tra i primi agricoltori d’Italia, e i motivi son tanto ovvi che non è il caso di spenderci parole: minimo, lo si demotiva, lo si impaccia nei rapporti che devono essere di cordialità, con tutti. A Pivantonio e ai suoi bravi non interessa proprio nulla, interessa comandare senza limiti per spingere più in fretta possibile la Libera al disastro! Un segnale, tra i tanti, la raccolta pubblicitaria della Provincia in novembre: meno 25%. Vadano pure a raccontare che son matto e scrivo inventando, i bravi; ma se gli interessa conservare il loro stato economico, la Libera è anche loro, vadano a leggersi la relazione Begatti, e se non si fidano neanche di lui facciano un giro tra le banche e il Collegio sindacale, con le domande più semplici: abbiamo soldi? Abbiamo debiti? Quanto valgono gli immobili? Sono ipotecati?
Non ci vuole tanto, basta contare: o, nuovi martiri, preferiscono l’atto di fede, genuflessi verso Pivantonio?
Il personale deve essere escluso dagli “sforzi elettorali”: ma si son chiesti, i bravi di Pivantonio, perché il 16 ottobre al seggio di Cremona, seguito in modo che il voto fosse libero, Pivantonio l’ha preso in quel posto e invece gli oppositori otto seggi su dieci, mentre nei seggi di zona, controllati a vista dai segretari, i pivantonini han fatto man bassa? E adesso che dicono i segretari ai sempre più numerosi agricoltori che leggono il mio blog e protestano d’esser stati ingannati sulla salute della Libera? Che non sapevano dei salti mortali per pagare gli stipendi ogni mese? Che non hanno ancora svenduto la Provincia perché non trovano un benefattore? Che i membri del Collegio sindacale hanno tre o quattro diavoli per capello perché se la Libera salta devono inventarne delle belle per spiegare i loro controlli?
Pivantonio li ha portati in gita premio a Roma, dopo il voto, i segretari: due giorni in gita compensano la sfiducia degli agricoltori per i prossimi anni? E quando tra poco Pivantonio sarà spazzato via dagli eventi?
Pivantonio manco ci pensa, prosegue imperterrito la sua marcia sul Quarto Lato di piazza Duomo; ieri ha convocato alla Fiera damigel Filippini e i venti consiglieri sudditi per distribuire le istruzioni in vista della seduta del Consiglio di domani, ore 10; ordine del giorno, buttar fuori uno che ha preso più voti di lui, danno d’immagine sembra la scusa, per rientrare al suo posto in Consiglio: non gli mancava che questa per restare negli annali della Libera e di Cremona!

Cremona 16 12 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.