Dic 04 2014

l’arroganza al potere 04 12 2014

Published by at 10:12 am under cronaca cremonese

L’ARROGANZA AL POTERE
L’avevo scritto subito in parole chiare come andava inteso il messaggio: “Ora l’Acciaieria di Cremona rischia seriamente di essere trasferita” che il Cavaliere, lui non si abbassa a trattare di persona, regna ma non governa, aveva fatto inviare dai suoi dirigenti alle Istituzioni, ai vicini di casa, alla pubblica opinione. Adesso su www.artventuno.it Federico Centenari ce lo spiega in lungo e in largo: sottoporre la sua Azienda, vergine ancora oggi come alla nascita, allo sfregio della Valutazione d’Impatto Ambientale, la VIA, solo perché vuole aumentare la produzione di un 30%, equivale a sottoporre a maggior controllo una stalla perché le vacche producono più latte.
L’Acciaieria, sostengono i suoi esperti, non può perdere il tempo che serve per completare la VIA, il mercato non aspetta i comodi della legge. Non mi piace espormi in argomenti che conosco poco o nulla, come questo, per cui chiedo scusa a tutti se scrivo una sciocchezza: l’Acciaieria parta subito con l’aumento della produzione e nello stesso tempo si proceda con la Via. Alla fine si tirano le somme: se hanno ragione i tecnici di Arvedi, nulla è stato perso, in caso contrario, la legge è eguale per tutti: dalle stalle alle acciaierie.

Cremona 04 12 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.