Nov 22 2014

sì ch’io fui sesto 22 11 2014

Published by at 10:25 am under cronaca cremonese

SI’ CH’IO FUI SESTO TRA COTANTO SENNO
O forse anche settimo, dietro Richard Avedon, Cecil Beaton, Man Ray, Cartier-Bresson e un nugolo di campionissimi, alla Keith De Lellis Gallery, 1045 Madison Avenue; per non perdersi, davanti al Metropolitan, in pieno centro di Manhattan.
Antonio Leoni e le sue foto in bianconero, stile tradizionale, escluso il digitale. In mostra verso gennaio/febbraio, e poi rimarranno sempre in Galleria.
Che dire, senza retorica e cercando d’essere preciso e concreto? Prima di tutto, emozione per il successo di Antonio. Poi le riflessioni sempre eguali più che sulla città, che sarebbe magnifica senza di noi, su noi cremonesi. Eccellenti anche noi: sabato e domenica ingolfiamo il centro coi turisti della Festa del Torrone. Anni fa, appena morto, mostra di Ezio Quiresi nel Salone degli Alabardieri, i giorni sufficienti per far sapere ch’era un fotografo; appena finito, le solite mediocrità, anch’esse eccellenti, credo.
Antonio Leoni deve andare a New York per far sapere che da noi sono vissuti i Betri, i Fazioli, i Quiresi, tutti fotografi di grande valore? Dobbiamo sempre vantarci di eccellenze che esistono solo nella nostra fantasia, e aspettare siano altri a valorizzare quelle che abbiamo davvero?

Cremona 22 11 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.