Nov 18 2014

rompere la tradizione 18 11 2014

Published by at 11:15 am under cronaca cremonese,Striscia La Provincia

ROMPERE LA TRADIZIONE
E’ noto, storicamente provato da numerosi esempi, come Zanolli Pennadoro Vittoriano spinge su ordinazione qualcuno, qualcuno fa una crociera sul Titanic, la nave inaffondabile. I naufraghi sono innumerevoli. Ogni tanto invece qualcuno riguadagna la riva, come appena successo a Roberto Galletti, che su indicazione del sire di CastelPizzetti i compagni neodemocratici hanno eletto segretario di Cremona. In conto Pizzetti. Naturalmente, visto l’asse più che consolidato Pivantonio/Pizzetti, Pennadoro doveva lanciare l’avviso:
“Un Pd ben guidato – e non lo è da parecchi anni (lieve accenno a Titta Magnoli, n.d.r.) – può accorciare la distanza che oggi separa l’esecutivo dalla gente. La vittoria di Galletti, sostenuto da 9 consiglieri comunali su 13, cambierebbe i rapporti col sindaco e con la sua lista. Non farebbe nuova la città, ma forse farebbe finalmente qualcosa di nuovo.” Che calembour! Che linguista quel Pennadoro!
E i compagni iscritti al partito, gli unici col diritto al voto, si sono precipitati a segnare Galletti: lo vuole Pizzetti, lo sostiene Pivantonio, lo scrive Pennadoro! Altro che i suggerimenti subliminali: ordini, ordini e ordini, chiari; così la gente capisce.
Il resto del Punto è la solita comica, Zanolli Pennadoro Vittoriano crede di descrivere la Giunta Galimba e manco s’accorge, cambiati i nomi, che sta dipingendo la Giunta Filippini; unica differenza, ma non se n’è accorto il padrone figuriamoci se se ne accorge lui, la Giunta Filippini un’opposizione forte e decisa ce l’ha!

Cremona 18 11 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.