Set 11 2014

l’arroganza al potere 11 09 2014

Published by at 8:47 am under cronaca nazionale,Giudici

L’ARROGANZA AL POTERE
Credo di averlo pure scritto, i giudici devono augurarsi che il Berlusca resti in politica fino a cent’anni, così possono fare e disfare come vogliono col, come minimo, benevolo silenzio della sinistra e degli italiani intelligenti in genere. Perché una volta cessato il pericolo B, inevitabile, arriva il redde rationem: un Maurizio Iori può solo sperare negli avvocati, che di fronte ai giudici è noto quanto “pesino”, un Matteo Renzi col favore di almeno il 70% degli italiani è invincibile, per quanto scriva il bollettino dell’Anm. Così, a un estratto sotto:
—Se fosse confermata, l’annunciata riduzione delle ferie, decisa senza alcun previo confronto con la magistratura, sarebbe un grave insulto non per l’intervento in se stesso ma per il metodo usato e per il significato che esso esprime.—
inevitabile la risposta dell’intero popolo italiano, magnificamente sintetizzata e espressa da Ferdinando Quinzani su facebook:
—Se è vero, come dichiara Nordio sul Corriere, che “i 15 gg in più di ferie servono ai magistrati per scrivere le sentenze”, perché se la prendono cosi tanto? Vorrà dire che in quei 15gg scriveranno le sentenze in ufficio anziché a casa. O forse da Panarea le sentenze vengono meglio?!—

Cremona 11 09 2014 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.