Giu 08 2013

dalle stelle alle stalle 08 06 2013

Published by at 8:37 am under Striscia La Provincia

DALLE STELLE ALLE STALLE
Affidarsi alle amorevoli cure di Zanolli Vittoriano, il fresco Marchese delle Vigne nella Roccia, è spesso un rischio. Due infortuni di ieri, cominciamo da quello lieve. L’Enoteca Cremona di via Platina, condotta da Patrizia Signorini e Ferdinando Reggi, ospita spesso grandi campioni della viticoltura. Giovedì 13 è di casa Sandro Gini, l’altra faccia della rinascita del Soave, lui a Monteforte d’Alpone, Leonildo Pieropan a Soave: da quello che fino a quarant’anni fa era trattato e di conseguenza considerato un vinello, uno sciatto anatroccolo, grazie a loro è venuto fuori un cigno maestoso, un bianco a invecchiare come un rosso, elegante e mai eccessivo né in alcol né in spalle, non mi dilungo, un vino tra i maggiori d’Italia. Ecco cos’è diventato Sandro Gini sotto la tastiera di Zanolli, il talentuoso scopritore di ristoranti dove il pesce altro che fresco, ve lo servono in tavola vivo! e a temperatura ambiente: famoso esperto di vini molto stimato dagli addetti ai lavori.
Molto peggio è andata a Aronne Strozzi, gran cremonese d’acquisto nato tosco-ligure, e da quel che riesce credo abbia una giornata di quaranta ore, nel mezzo dirige l’università Ludes di Lugano, e considerato quel che pensano di noi italiani anche in quell’angolo di Svizzera, è detto tutto. Aronne vuole lanciare un concorso/studio nelle scuole di Cremona, sul tema a lui caro dei diritti dell’uomo: “Che senso ha la cittadinanza, cioè la partecipazione alla vita pubblica di uno Stato di cui ci si sente partecipi, al progresso d’una nazione quando, nel mondo globale, ci si sente sempre più parte dell’umanità e le urgenze più avvertite riguardano le condizioni economiche e sociali degli esseri umani ed il rapporto fra la vita della specie umana e l’ambiente che ne consente l’esistenza sul pianeta?”
Ecco la riduzione del Marchese delle Vigne nella Roccia, più che prevedibile: “Gli studenti dovranno realizzare un tema che sarà poi valutato da una giuria tecnica; i temi potranno essere anche votati attraverso un coupon che sarà pubblicato sul giornale La Provincia, nel dettaglio, le modalità dell’iniziativa saranno ufficializzate a fine agosto.”
Cioè se il coupon scenderà in gara tra le scuole di ballo o le pettinatrici!

Cremona 08 06 2013 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.