Mag 26 2013

il gran rifiuto 26 05 2013

Published by at 9:05 am under Striscia La Provincia

IL GRAN RIFIUTO
L’ha presa proprio male la faccenda del Museo del Violino consegnato al rivale Arvedi, mentre lui trionfa davanti al mondo con la Fiera di New York: un po’ come una bella donna che ti risponde no perchè non sa vedere i tuoi meriti.
Di conseguenza non ci può essere assoluzione per il sindaco Arvetti e i suoi guappi. Preso in castagna Roberto Nolli, che rifiuta di stampare carta moneta per risolvere i problemi dell’Azienda Farmaceutica; e avviso generale per il gruppo, da pagina 14 della Provincia di ieri, dove con sguardo truce che esce dalla foto di rito, il presidente Piva Antonio, messi i buoni da una parte, la new entry Salini in testa, ammonisce i cattivi che non han saputo evitare la troppa acqua nei suoi campi: situazione gravissima, importante il gioco di squadra, ma tra gli eletti del territorio c’è chi pensa solo ad altro….

Cremona 26 05 2013 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “il gran rifiuto 26 05 2013”

  1. danielaon 26 Mag 2013 at 3:30 pm

    Piva non ha niente da dire per il consumo di suolo dovuto al rifacimento della Paullese?
    Da La Provincia, dal documento firmato da alcuni sottoscrittori.
    “La trasformazione della Paullese in una superstrada a 4 corsie è un’esigenza sia in termini di sicurezza, sia in termini economici. L’attuale lentezza nei collegamenti con il capoluogo lombardo è infatti uno di principali freni allo sviluppo del nostro territorio”:
    1) in termini di sicurezza non direi proprio: per me farà aumentare il numero delle auto in circolazione e quindi, di conseguenza, la sicurezza potrebbe andare a ramengo, dato che alcuni automobilisti circolano sulle strade come se ci fossero solo loro e forse troppi automobilisti confidano troppo nella propria capacità (presunta, ndr) di schivare gli altri;
    2) migliori collegamenti con le altre città si possono ottenere anche migliorando il trasporto ferroviario o aumentando il numero dei pullman: perché si pensa sempre ad ampliare tangenziali, superstrade e robe simili?

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.