Mar 16 2013

gli sfortunati 32 precari 16 03 2013

Published by at 8:46 am under cronaca cremonese

GLI SFORTUNATI 32 PRECARI
Da www.cremonaoggi.it, il miglior informatore cittadino: “Se è stata veramente un’azione complessa, non significa che l’Amministrazione abbia agito in maniera illegittima, tanto meno per dolo e causando un danno erariale alla collettività.” Si difende così la Giunta Perri eccetera. Ma no, chi conosce i fatti e i Pivetti, oggi Arvetti, sa bene che non c’è dolo eccetera, solamente ancora adesso non hanno capito cos’hanno combinato…..

Cremona 16 03 2013 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “gli sfortunati 32 precari 16 03 2013”

  1. danielaon 16 Mar 2013 at 11:09 am

    A subìre il danno maggiore sarebbero i 32 precari, prima ancora del Comune e dei cittadini: verrebbero licenziati.
    E questo a causa di un anonimo che ha aspettato l’esito del concorso: ma il suddetto è anonimo perché non è stato rivelato il nome ai cronisti o è tale perché davvero la Procura ha accettato un esposto anonimo? Se la risposta è la seconda…non pensavo che la Procura accettasse una denuncia anonima.
    Faccio notare che l’anonimo non si è rivolto alla Procura quando è uscito il bando di concorso: no…l’ha fatto dopo che ha visto che lui non era tra quelli che l’avevano vinto!
    L’avesse vinto, non sarebbe saltato fuori nulla: se il Comune ha sbagliato, la colpa maggiore è dell’anonimo; ripeto: perché non ha parlato subito quando è stato indetto il bando di concorso?
    Si potevano risparmiare conseguenze negative:
    1) i precari restavano tali, ma potevano continuare a lavorare tranquilli e non rischiavano il licenziamento per colpe non loro;
    2) Sindaco e assessori non finivano indagati.
    L’assunzione è partita dal 1° gennaio del 2011.
    Ricordo sempre che la Giunta Perri aveva deciso subito di uscire da quel “cavolo” (eufemismo) di patto di stabilità per poter pagare i fornitori del Comune i quali a loro volta avranno dovuto pagare i loro dipendenti: i suddetti fornitori stavano aspettando da un pezzo, visto che la giunta precedente non si decideva a pagarli…
    Di colpe gravi non ne vedo: il Comune ha voluto assumere a tempo indeterminato dei dipendenti tramite regolare concorso (in magistratura non sempre avviene questo).
    Perché quei precari non erano stati assunti fissi dai sinistri, dato che erano dentro al patto di stabilità? Questa domanda potrebbe essere rivolta da qualche assessore o consigliere (di maggioranza o minoranza, vedi la Lega, l’Idv, ecc.) ai sinistri locali quando questi, per qualunque motivo, parlano di “lavoratori precari” o cose simili…

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.