Set 10 2012

occhio al censore 10 09 2012

Published by at 9:13 am under cronaca cremonese

OCCHIO AL CENSORE
Leggo un pezzo su www.cremaoggi.it, titolo: Consigliere Agazzi, non meni il can per l’aia, di Pizzetti Luciano. Cambiano nomi date fatti, ma la struttura è la medesima, in qualunque argomento l’onorevole compagno entri: insulti e aggressioni. Allora unisco il commento sotto.
RIDURRE I TEMPI
La comunicazione efficace è quella che vibra, non l’abbondante. Roberto Bettinelli, direttore dell’Inviato on line, interroga a lungo l’onorevole Pizzetti Luciano. Ma dopo questo botta risposta, tutt’altro che raro nell’onorevole:
“In tanti pensano che lei è l’uomo dei poteri forti….
Chi pensa questo è un cretino. E un ignorante. E, lo scriva pure, un coglione.”
che bisogno c’era di andare avanti?
Ritornasse pure, senza disturbarlo oltre, nella sua casa da milionario di via Volturno, già sede del Partito comunista cremonese.
Il giorno dopo, la consueta risposta dell’onorevole compagno:
“Cozziglio, lei mi ha già dedicato centinaia di pagine di suoi commenti al vetriolo e offensivi, pieni di allusioni immorali ma ben attento a non varcare mai la soglia della denuncia penale. Lei è un coniglio, glielo dico nuovamente. Per il resto confermo che la sua paranoia mi fa solo una gran pena, se fossi cattolico direi una preghiera per lei.”
Senz’altro l’onorevole compagno, a cinquant’anni suonati, ha ancora molte cose da imparare, prima di tutto l’italiano, se davvero è convinto che a insultare sia io, ma bisogna aver rispetto della sua condizione: appena finita la scuola dell’obbligo, dovendo mantenersi, s’è messo subito in politica, e non ha potuto continuare gli studi.
E onestamente ammette spesso che lui e il suo segretario, Titta Magnoli, sono di cultura ben diversa.
Ma andando al nocciolo, dietro le banderillas di rito, ciò che riesce insopportabile all’onorevole è che io, informato dai suoi compagni di corrente, ripeto: di corrente, da un anno in qua gli rivolga pubbliche domande sull’acquisto della sua casa cremonese di via Volturno, già sede del Pci. Proprio non gli va giù: Scajola ha l’obbligo di riferire, lui no. O meglio, ha riferito. Non risponde perché il suo senso morale è al di sopra di ogni sospetto. Proprio come nella Fattoria degli animali: tutti gli animali sono eguali, ma qualcuno è più eguale degli altri.
Giusto nell’agosto di un anno fa l’onorevole diede l’ennesima limata al suo sempre più scarso seguito di tifosi: io parlamentare guadagno meno di un bergamino.
Andrò avanti, intanto vi anticipo qualche notiziola sull’acquisto (repertorio 46942, raccolta 21990) della casa, dicembre 2009, che potete tranquillamente rintracciare all’Agenzia del Territorio al modico prezzo di 7 euro: 400mila euro in contanti, più Iva al 4% come prima casa, 208 mq a rustico, 45 a garage invece pronto. Valore di oggi almeno 700mila euro, tre anni fa, prima della crisi, ben più.
Non male, per uno che guadagna meno di un bergamino.

Cremona 10 09 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “occhio al censore 10 09 2012”

  1. danielaon 10 Set 2012 at 1:45 pm

    Ieri alla festa del Pdl era presente anche Pizzetti: in un passaggio del suo discorso ha detto che abolire le province è un’operazione che andrebbe contro la Costituzione…sarà come dice, ma perché allora non viene cambiata la Costituzione? Perché deve essere considerata intoccabile?
    E nel caso qualcuno pensasse di cambiare alcuni articoli (non è detto che si debba cambiare tutta), si potrebbe cambiare o abolire l’articolo che parla di “recupero dei condannati”?
    A cosa ha portato una roba del genere se non a far uscire i delinquenti dalla galera troppo presto e ad avere sempre lo stesso numero di reati, visto che diversi balordi sono pure recidivi (oltre al fatto di averne sempre di nuovi, di balordi, viste le pene troppo lievi)?
    Ex detenuti che possono uscire dal carcere per lavorare, sono in una comunità di recupero…e rubano: si può sperare che tornino in carcere e che stavolta ci stiano a lungo o questa è solo un’utopia? (temo di potermi rispondere da sola: è un’utopia).

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.