Lug 17 2012

il gran ritorno 17 07 2012

Published by at 7:59 am under Berlusconi

IL GRAN RITORNO

Mi chiedono: cosa pensi del ritorno di Berlusconi? Il solito, in democrazia, quella usi a sbattere in faccia agli altri, i numeri hanno il loro peso, ci si conta e poi si decide.
Certo, tornasse, vincesse, si decidesse una buona volta a non limitarsi ai lamenti sui comunisti cattivi, che ci sono, ma non tali da impedirgli di governare.
Trovi la forza di dire ai suoi, i nostri, se siete qui in Parlamento è per votare ciò che abbiamo promesso agli elettori. Giocate ancora una volta a nascondino, tutti a casa, subito.
A lasciarlo nella Storia, vale più una decisione del genere che non tutte quelle non prese in vent’anni……

Cremona 17 07 2012 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

2 Responses to “il gran ritorno 17 07 2012”

  1. danielaon 17 Lug 2012 at 2:13 pm

    Pare che Cicchitto abbia dichiarato: “Si, Silvio Berlusconi è candidato premier. Le primarie? Non si faranno perché con la sua candidatura il problema non si pone”…perché non si dovrebbe porre? Si ricandida, va bene (si fa per dire, ndr), ma perché non fare lo stesso le primarie con candidati B, Alfano e magari qualche ex AN non rinnegato (che non sia quindi diventato né come Fini, né troppo berlusconiano)?
    Galan: “spero che vengano lasciati a casa tutti quelli che avevano impostato la loro carriera sul fatto che non ci fosse più Berlusconi. Berlusconi in campo mi fa godere. Sto godendo molto di più di un orgasmo, questo godimento dura di più, moltissimo”…ognuno gode come gli pare.
    Ancora Galan: “spero che il Cavaliere stavolta si circonderà di più liberali e meno di ex missini o ex socialisti statalisti. La rivoluzione liberale mica la puoi fare con Tremonti, Gasparri e La Russa. Sento lo spirito di allora, quando c’era Forza Italia. La Lega, gli ex An, i missini e lo statalista Tremonti stavolta non ci fregheranno più e faremo la rivoluzione liberale”…mi chiedo cosa intenda Galan per “rivoluzione liberale”.
    Alemanno: “dobbiamo capire bene chi può vincere con una verifica dei sondaggi e di primarie e vedere se la sua candidatura sia la più trainante, senza una scelta calata dall’alto. Alfano è una persona politica che viene dalla gavetta. Penso che ci voglia un confronto serio, e che anche per Berlusconi sia opportuna una candidatura meditata e non bruciare persone e nomi che possono essere importanti per il centrodestra”…sono d’accordo con lui.
    Formigoni: “la sua ridiscesa in campo mi trova personalmente felice così torneranno a dare addosso a lui e a massacrare lui, invece che dare addosso e massacrare me”…io temo invece che continueranno a massacrare anche il Presidente della Lombardia.
    Casini: “Berlusconi è un problema del Pdl, non mio”…certo, ma diventerebbe un problema anche suo (nel caso, spero di no, che la sinistra vinca le elezioni) se a causa della ricandidatura di B, Casini decidesse di allearsi con il Pd e, di conseguenza, con il comunista Vendola.
    Maroni: “conoscendo l’uomo non mi stupisce per niente, ma ho altre questioni di cui occuparmi ora. Le possibili alleanze sono l’ultimo punto dell’agenda, per quel che mi riguarda”…soprattutto, credo, se è già sicuro che alle prossime elezioni la Lega va da sola.
    Fini: “gli italiani hanno compreso che non è più tempo di promesse miracolistiche, di impegni disattesi dicendo che poi la responsabilità è di qualcun altro e di palesi conflitti di interessi. Se gli italiani lo hanno compreso, e io credo che lo abbiano compreso, il risultato di un’eventuale candidatura del presidente Berlusconi non sarà quello che Berlusconi spera”…io spero che il risultato di una candidatura di B non sia la vittoria della sinistra alle elezioni.
    Cacciari, ex sindaco di Venezia: “non penso che Berlusconi voglia davvero ricandidarsi; credo abbia capito che ormai la sua stagione è finita. Mi pare siano tutti tentativi di tenere in vita il Pdl, di impedire che si disfi prima della prossima tornata elettorale, per riaccendere i fari sul partito e la persona che lo incarna. Ma non credo che voglia davvero ricandidarsi”…io temo invece che B stia proprio pensando di ricandidarsi.
    Vendola: “il possibile ritorno di Silvio Berlusconi in politica è un messaggio culturale particolarmente nefasto per la nostra società”…nefasto caso mai sarebbe (per me) il ritorno dei comunisti al governo del Paese.
    “Dobbiamo liberarci del berlusconismo e del suo modello culturale e sociale che ha avvelenato il nostro Paese per un ventennio. La destra è in crisi e per sollevarsi sa solo rimettere in campo il mago di tutti i populisti”…a parte che Berlusconi non ha governato per 20 anni di fila dato che dal 1996 al 2001 e dal 2006 al 2008 a governare l’Italia c’era la sinistra, comunisti compresi, chissà come avrebbero avvelenato la società loro comunisti nel caso al governo ci fossero stati solo loro, senza la sinistra più moderata…

  2. danielaon 17 Lug 2012 at 5:21 pm

    Errata corrige, mio messaggio precedente: casomai, non “caso mai”.
    Riguardo all’inizio del tuo scritto: non ti ho mai chiesto cosa pensi di un suo ritorno poiché ho dato per scontato che ti facesse piacere, dato che sei un berlusconiano “di ferro”.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.