Lug 12 2012

gli incurabili 12 07 2012

Published by at 7:27 am under cronaca nazionale

GLI INCURABILI

Sono un po’ troppo italiano quando dileggio il Professore per qualche sbaglio, per lo più di comunicazione; so bene che ha davanti il compito, e urgente, di sanare il disastro di trent’anni di follia collettiva in cui abbiamo ballato tutti, ricordiamoci i milioni di pensioni a 55 anni; e di confrontare i rimedi con interlocutori terribili che ogni giorno rispondono, arrangiati.
Per cui quando leggo certe dichiarazioni dei professionisti del lavoro degli altri, tra i primi responsabili del disastro di sopra, ribollo d’ira.
Il Professore ricorda oggi una cosa tanto esatta da sembrar banale: ascoltare tutti, ma la decisione spetta alla politica, basta con le “concertazioni” d’un tempo dove la legge veniva fatta anche da chi s’era proclamato “legislatore”.
La Camusso, capo della Cgil: “prendere lezioni di democrazia da chi è cooptato e non si è misurato col voto è un po’ imbarazzante per il futuro democratico del Paese.”
Quando pochi mesi fa Berlusconi si dimise appena dopo l’ennesima fiducia, tutta la sinistra in piazza a festeggiare e a insultarlo; ora la compagna si accorge che nessuno ha votato il Professore, tranne George Napolitain, che di conseguenza potrebbe diventare un pericolo per la democrazia…..

Cremona 12 07 2012 www.flaminiocozzaglio.info

No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.