Lug 11 2012

centralismo romano 11 07 2012

Published by at 7:33 am under cronaca cremonese

CENTRALISMO ROMANO

Il solito ministro romanaccio ha fornito alla Lega un’altra arma, protesta il compagno onorevole Pizzetti, del partito democratico. Cosa cazzo gliene frega di mettere il naso nella faccenda Tamoil, già risolta brillantemente in loco, con un accordo unicissimo che impegna, da parte dell’azienda, dieci milioni per la bonifica del Territorio!
Era un affare tanto semplice che l’aveva capito perfino il sindaco Pivetti!
E’ vero, bisogna ammetterlo, il giudice Salvini si era opposto invitando i politici, coi mezzi che la legge gli permette, alla costituzione di parte civile, ma più di tanto non aveva rotto, perché Salvini è un giudice tradizionale, che parla solo con gli atti giudiziari, che basta non riportare con troppa enfasi sulla stampa amica.
L’onorevole, esperto di carambole come ogni buon politico, sta pensando a un riavvicinamento alla Lega, perché il casino nasce tutto da Salvini, che avrà mandato qualcosa, oltre che a Pivetti, a Roma: Giudici Padani, scelti non più per concorso, ma per voto popolare del Popolo Padano!

Cremona 11 07 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “centralismo romano 11 07 2012”

  1. danielaon 11 Lug 2012 at 1:45 pm

    La priorità per la Severino sembra che non sia la legge contro la corruzione, ma le misure alternative al carcere.
    La Severino avrebbe dichiarato “è difficile però fare il conto, naturalmente. Per essere ammessi all’istituto della messa alla prova bisogna avere determinati requisiti e quando poi studiamo delle misure alternative bisogna stare attenti a varie esigenze. La prima di queste è la tutela dell’ordine pubblico e della serenità dei cittadini; non possiamo liberare persone che possono essere pericolose”: certo, ma con questo presupposto non si fa uscire nessuno, dato che non sono solo mafiosi e terroristi a essere pericolosi per i cittadini…anche stupratori (effettivi, non presunti), ladri e rapinatori possono esserlo.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.