Giu 20 2012

muri puliti 20 06 2012

Published by at 5:42 am under cronaca cremonese

MURI PULITI

Sa il diavolo, magari il Comune di Cremona supera la fama di Mani Pulite. Non c’è un muro appena dipinto che non sia sporcato dai ceffi dei centri sociali. E’ vero, manca una prova valida in Tribunale, ma non ce n’è bisogno, non propongo un processo, ma una soluzione. I ceffi si riuniscono in sedi di proprietà del Comune concesse a prezzi d’amico, senza che ci sia un obbligo particolare, è solo un’usanza. Il Comune, oltre a intimare l’Imu ai proprietari, provvede a pulire i muri, il conto ai ceffi.
Non pagano? Fuori dalle palle, si cerchino una tana a prezzo di mercato.

Cremona 20 06 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “muri puliti 20 06 2012”

  1. danielaon 20 Giu 2012 at 2:38 pm

    Le mie soluzioni sono molto meno moderate della tua:
    1) la marmaglia rossa viene sbattuta fuori dalle sedi (che finché sono usate da loro autonomi io le chiamo “covi”) del Comune e queste vengono date a persone o associazioni più meritevoli (questa è la soluzione che preferisco);
    2) la marmaglia rossa paga un affitto più alto (a seconda del valore della sede) rispetto a quello attuale e quando sporcano i muri (non è difficile per certi graffiti risalire al colpevole: questi qui lasciano quasi sempre la “firma”, vedi le scritte “Placanica assassino”, “Carlo vive”, quelle offensive verso le Forze Armate e Forze dell’Ordine, ecc.) li si obbliga a risarcire il danno al Comune o al proprietario del negozio o alla banca o a chi ha subìto il danno, in caso contrario…fuori dalle sedi.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.