Giu 19 2012

per caso o per amore 19 06 2012

Published by at 8:08 am under cronaca cremonese

PER CASO O PER AMORE

Ha senso negare l’evidenza? Quando un giornale, anche un giornaletto di provincia come la Provincia, quotidiano unico di Cremona per adesso, picchia in continuazione sullo stesso tema, non tra quelli essenziali, tra l’altro, un motivo ci deve essere, anche se, ridicolmente, lo si vuol negare.
Possibile che Cremona fosse diventata il Bronx della Valpadana, quasi da occupazione militare, e di colpo otto Carabinieri ristabiliscono l’ordine al Parco Sartori, poi riconsegnano la Stazione ai treni liberandola da malfattori in pelle scura etc etc, mentre i vigili stanno a guardare come gli fosse impedito, sotto la guida del Questore, primo responsabile dell’ordine pubblico, di fare la loro parte?
Come se il Sindaco, che è il loro diretto superiore, non potesse alzare il telefono e dare ordini?
Ieri la scena madre: mentre la Provincia in carta impiega, intera, la prima pagina della cronaca cittadina a illustrare che Pivetti e il Comandante, Germanà Ballarino, si amano e si stimano, la sera sul fratellino minore on line appare, come se niente fosse: “si infittiscono i rumors che vorrebbero un rapporto non più idilliaco tra il sindaco Oreste Perri e lo stesso comandante della polizia locale Germanà.”
Bando alle ciance, ecco gli altri rumors, raccolti sia a destra che a sinistra, e se può “rumoreggiare” sommessa la Provincia, lo possiamo tutti: il Comandante Germanà Ballarino deve essere sostituito da una persona con magari non tutti i titoli al posto giusto, tranne quelli di buone relazioni, gli si imputa una mediocre gestione dell’ordine pubblico e il gioco è fatto.
La verità? Basta aspettare, magari anche riflessioni rese pubbliche possono avere la loro influenza……

Cremona 19 06 2012 www.flaminiocozzaglio.info

One response so far

One Response to “per caso o per amore 19 06 2012”

  1. danielaon 19 Giu 2012 at 6:02 pm

    Leggo da Cremonaoggi che, riguardo alla non costituzione di parte civile verso Tamoil, Ravelli dei Radicali avrebbe chiesto le dimissioni dell’assessore Bordi “firmatario del documento dei tecnici comunali”; Ravelli poi se la prende anche con Perri e Salini per via dell’accordo dell’aprile 2011.
    Io non ricordo: quando nel 2007 era saltato fuori tutto, Ravelli aveva chiesto le dimissioni degli amministratori che governavano in quel momento?
    Quella di Ravelli, con tutto il rispetto, mi sembra una richiesta un tantino “ridicola” (eufemismo): si può non essere per niente d’accordo sulla scelta della Giunta, ma che si debba dimettere Bordi non ha senso; a parte che la scelta non è stata solo sua, ma di tutta la Giunta per cui mi chiedo perché Ravelli non abbia chiesto a tutta la Giunta di dimettersi, a Ravelli sembra che Bordi se ne freghi dell’ambiente e dei cittadini?
    Non c’è solo la Tamoil (tra l’altro l’assessore all’ambiente, all’inizio del mandato, aveva mandato la diffida alla ditta): Ravelli ha idea di quanto ha fatto e stia tentando di fare (cittadini cremonesi permettendo) l’assessore Bordi anche per la qualità dell’aria, vedi anche l’accordo con altri Comuni?
    Ho scritto “cittadini cremonesi permettendo” perché non è solo il Comune che stare attento all’ambiente, devono collaborare anche i cittadini.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.