Giu 15 2012

enrico toti 15 06 2012

Published by at 6:31 am under cronaca cremonese

ENRICO TOTI

Noi cremonesi decidiamo una buona volta di dare le colpe a chi se le merita, senza temere, dio mio mi fa la bua, ma prendiamoci anche sulle spalle tutte quelle collettive, come aver taciuto cinquant’anni, da perfetti omertosi, su Tamoil; certo i maggiori responsabili sono i potenti che nel 2001 ricevettero l’autodenuncia dell’azienda e la tennero nascosta, ma nessuno, sindacati e politici starnazzanti d’oggi in primis, sostenga: non ci avevo pensato.
Ogni tanto mi viene in mente la storia del Toti, il sommergibile: a Cremona era un rottame fastidioso, da menar via. E così fu, ricordo ancora il trasferimento trionfale a Milano, per strada, seguito da Tv e giornali. Oggi è al Museo della Scienza, ricorda il Corriere on line, il più visitato della Lombardia, 2mila persone al giorno, code per lui e le macchine di Leonardo!
Rottame lui o rottami noi?

Cremona 15 06 2012 www.flaminiocozzaglio.info

2 responses so far

2 Responses to “enrico toti 15 06 2012”

  1. danielaon 15 Giu 2012 at 10:46 am

    Rottami noi, forse…anche se io non l’avevo visitato allora e non credo che lo farei adesso: nulla contro il sommergibile, ma i musei in generale non mi interessano granché, nemmeno quelli come il Louvre, la Galleria degli Uffizi, ecc.
    Se un quadro è bello lo apprezzo, ci mancherebbe (anche se non so tanto distinguere gli autori, se non a volte Van Gogh e Monet), ma non mi entusiasma l’idea di camminare per un bel po’ (per tutta la durata della mostra) per le sale di un museo…preferisco di gran lunga camminare ore sulla spiaggia o sul lungomare (…meglio se a Senigallia), sul Lungo Po o sull’argine maestro qui a Cremona.

  2. danielaon 28 Lug 2012 at 3:55 pm

    Certo, se la mostra è su qualche periodo storico (magari il Risorgimento) la faccenda cambia…

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.